Il tandem Anelli-Di Mattia

Questione rifiuti. Il sindaco di Montesilvano ed il consigliere M5S in visita al Centro Riciclo di Veldago

Il tandem Anelli-Di Mattia

QUESTIONE RIFIUTI: TANDEM DI MATTIA-ANELLI. Il racconto di questo viaggio nel meraviglioso mondo dei rifiuti è affidato ad uno dei protagonisti Manuel Anelli, consigliere del Movimento 5 Stelle a Montesilvano. «Ieri mattina - scrive Anelli - siamo andati insieme ad una delegazione del comune di Montesilvano, capitanata da Attilio di Mattia, Fabio Vaccaro e Fabio Petricca, a visitare il Centro Riciclo di Vedelago». Ma di cosa di tratta? Perchè proprio quel centro tra i tanti che ci sono in Italia? Ve lo spieghiamo attraverso i numeri.

LA STRUTTURA DI VEDELAGO. La struttura che opera il miracolo si trova in un paesino veneto, Vedelago, a 20 chilometri da Treviso, e gestisce in entrata, giornalmente, 100 tonnellate di spazzatura, risultato della raccolta differenziata di oltre 200 comuni e di 830 aziende. «Il miracolo - aggiunge l'esponente del M5S - consiste nel trattare i rifiuti indifferenziati che avanzano dalla raccolta e che solitamente sono destinati alla discarica o all’inceneritore, per trasformarli in una "materia prima secondaria" (come viene chiamata la materia prima del riciclo) utilizzabile per arredi urbani, pavimentazioni, costruzioni e addirittura gasolio. In questo modo siamo vicini a centrare l’obiettivo fino ad oggi ritenuto impossibile del “riciclo totale”». Insomma, un vero capolavoro nella gestione del rifiuto indifferenziato. «Abbiamo visto - aggiunge - il ciclo intero ed oltre ad essere ecologico costa da 1/6 a 1/14 rispetto al granulato tradizionale a base di plastica vergine. Vendono i materiali che si riciclano. La dott.Poli è stata disponibilissima a farci capire tutte le fasi della loro "produzione". E' un centro che sta bene, è un business pulito quello dei loro rifiuti, tanto che ieri era giorno di tredicesime per i 60 dipendenti del Centro Riciclo. I materiali vengono concretamente separati dall'impianto di Vedelago e stoccati in vari contenitori per poi essere immediatamente prelevati dalle aziende di tutta l'Europa per essere riutilizzati. Nell'intero Trevigiano non ho visto un cassonetto della nettezza urbana: attuano una raccolta differenziata porta a porta, non una differenziata stradale». Ma come si può riproporre a Montesilvano? «Loro - spiega Anelli - seguono le amministrazioni che vogliono intraprendere questo virtuosissimo cammino. Non ultimo il sindaco del Movimento 5 Stelle di Mira, Alvise Maniero, che sta per partire con il medesimo progetto nel suo comune». Un invito, dunque, al sindaco Attilio Di Mattia che recentemente ha proposto la tecnologia della società israeliana Arrow Bio. Nell'intero Trevigiano non ho visto un cassonetto della nettezza urbana: attuano una raccolta differenziata porta a porta, non una differenziata stradale.

IL TECNICO: CONTROPRODUCENTE LA RACCOLTA IN STRADA. La Dott. Poli, responsabile del Centro Riciclo di Vedelago ha spiegato che «è controproducente la raccolta differenziata stradale, poichè i cittadini non li educhi e se sbagliano rovinano i materiali da riuilizzare. Con la porta a porta la percentuale di errore è pari al 5% del totale giornaliero, ed è più facile rimediare all'errore rispetto alla raccolta stradale». Il miracolo economico messo in atto dalla Dott. Poli, che ha una partnership con la Comunità europea per l'efficienza di ciò che promuove, è notevole e porterebbe il Comune o il privato che nell'area vestina volesse investire ad attuare una rivoluzione culturale e economica. «Basta con le lobby dei rifiuti dove chi conferisce i rifiuti è lo stesso che è proprietario della discarica. Con una volontà Politico-amministrativa diretta e concreta mi viene da dire a grandissima voce: "Si può fare!», così ha concluso il "grillino". 

Redazione Independent

sabato 15 dicembre 2012, 15:46

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rifiuti
impianto
riciclo
vedelago
notizie
Cerca nel sito

Identity