Il solito vecchio schema

Riusciranno gli italiani (per la 3° volta) a farsi convincere da Silvio B.? Preso Balotelli tocca al "contratto"

Il solito vecchio schema

ELEZIONI. LA STRATEGIA BERLUSCONI. Silvio Berlusconi ne sa una più del diavolo. Sembra un caso, forse lo è per davvero. Ma ogni volta che ci sono le elezioni il Milan, la squadra di famiglia e club italiano più titolato al mondo, la società di via Turati compie qualcosa di "speciale". Nonostante le smentite e le dichiarazioni anche offensivi - «è una mela marcia» - Mario Balotelli, 22 anni da Brescia, fenomeno calcistico e campione d'indisciplina, è l'ultimo regalo per i tifosi milanisti e non. La domanda nasce spontanea: davvero "Supermario" riuscirà a spostare migliaia di voti? Gli ultimi sondaggi, infatti, danno la coalzione di centro sinistra (Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà, Partito Socialista Italiano) in vantaggio sul centro destra (Popolo delle Libertà, Lega Nord, La Destra, Grande Sud, Fratelli d'Italia). Secondo ScenariPolitici - sito internet specializzato in sondaggi -  il Csx sarebbe al 34,7% mentre il Cdx è fermo al 28,2%. Insomma, un gap di oltre 6 punti percentuali che potrebbe essere recuperato, nelle ultime settimane, con le bombe di mercato del Milan e - Udite, Udite! - col "solito" amatissimo "Contratto con gli italiani". Manca solo un elemento che, oltre al calcio ed ai soldi, appassiona da sempre noi italilci: il fattore F. (Ndr. Evitiamo di specificare ma pensiamo che il senso sia chiaro!).

IL CONTRATTO CON GLI ITALIANI. E' stato lo stesso Cavaliere di Arcore ad annunciarlo in diretta davanti all'arcinemico storico Marco Travaglio. «I miei collaboratori - ha spiegato in diretta Berlusconi - stanno lavorando ad un nuovo Contratto con gli Italiani. Quello presentato nel maggio del 2001 l'abbiamo ampiamente rispettato». Nulla finora è trapelato. Si sa, infatti, che il "meglio" va tenuto per la fine, agli sgoccioli della campagna elettorale, per convincere gli indecisi. ma già si sa che conterrà l'abolizione dell'odiata tassa sulla casa Imu. Peccato, però, che sia stata introdotta dal Governo Monti ma approvata con voto bipartisan da Pdl e Pd. Roberto Saviano, il notevole giornalista italiano impegnato da sempre nelle vicende del Belpaese, ha commentato la notizia su facebook. «Davvero l’acquisto di un giocatore può spostare migliaia di voti? Non ci credo. Non si può essere arrivati a questo. Nemmeno in una fragile e corrotta democrazia africana o sudamericana accadrebbe una cosa del genere. Se Balotelli davvero spostasse voti saremmo un Paese perduto».

twitter@subdirettore

giovedì 31 gennaio 2013, 17:56

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
berlusconi
contratto
italiani
balotelli
mercato
elezioni
sondaggi
saviano
facebook
Cerca nel sito