Il Sistema Italiano di Allerta Tsunami nel Mar Mediterraneo grazie a Ingv

Gli scienziati italiani dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in prima linea contro le catastrofi

Il Sistema Italiano di Allerta Tsunami nel Mar Mediterraneo grazie a Ingv

Il North-East Atlantic and Mediterranean Tsunami Warning System, il Sistema Italiano di Allerta Tsunami nel Mar Mediterraneo molto presto sarà una felice realtà scientifica, tecnologica, giuridica e sociale grazie agli scienziati italiani dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, in prima linea nello studio dei maremoti per prevenire le catastrofi del futuro.

A partire dal 1650 a.C. ad oggi nel Mar Mediterraneo si sono verificati circa 300 maremoti, alcuni dei quali distruttivi, e 72 eventi nell’era cristiana. Vivi in un Comune a rischio sismico? In spiaggia sai riconoscere l’arrivo di un maremoto? Sei preparato? L’importante è la corretta informazione scientifica sul fenomeno naturale e la conoscenza delle buone pratiche di protezione civile.

All’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia è stato istituito il Centro Allerta Tsunami (CAT) che opererà nella Sala di monitoraggio sismico 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, dalla sede di Roma.

Gli scienziati conoscono la localizzazione delle sorgenti di tutti gli tsunami che hanno interessato il bacino del Mediterraneo dal 1650 a.C. al 2008 d.C., secondo un Catalogo compilato dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti d’America. Il contesto Euro-Mediterraneo. Il 14 percento di tutti gli tsunami presenti nel Catalogo sono avvenuti nel Mediterraneo. Su scala globale planetaria, l’83 percento delle sorgenti confermate è un terremoto.

La Campagna “Io non Rischio!”. La mostra “Mare monstrum – Salerno, uno tsunami di 4000 anni fa”. Il Progetto Twist (Tidal Wave In Southern Tyrrhenian Sea), l’Esercitazione Internazionale di Protezione Civile. Uno degli obiettivi principali del Progetto Twist è di aumentare la consapevolezza del Rischio Tsunami tra i cittadini, nella convinzione che per difendersi efficacemente da un rischio è necessario conoscere il fenomeno. Le nostre uniche difese sono un Sistema di Allertamento (Tsunami Mitigation) efficiente, pronto e flessibile, tenendo sempre presente l’obiettivo primario: l’interesse generale, per essere consapevoli dei rischi e sapere come comportarsi correttamente in caso di una eventuale emergenza.

Nicola Facciolini

lunedì 04 agosto 2014, 15:27

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
northeast atlantic and mediterranean
tsunami
warning system
italia
catatrofi
Cerca nel sito

Identity