Il Sesso ai tempi di Facebook

Nulla può battere un incontro fatto di contatto fisico, pelle, brividi e carezze

Il Sesso ai tempi di Facebook
UN FENOMENO SENZA CRISI - Perchè è più facile parlare di sesso mentre si è online? Come mai molte persone utilizzano i Social Network per parlare e raccontarsi, fantasticare e "viaggiare" sulle rispettive esperienze intime? E come la mettiamo poi col "SESSO VIRTUALE" che è sempre più diffuso e che coinvolge, non solo adulti, ma anche i teenagers? Tutto questo è quello che io etichetto come "Il Sesso ai Tempi di Facebook", un fenomeno che non sembra conoscere crisi.
 
IL POPOLO DEL SESSO VIRTUALE - Parlare di sesso non è semplice per tutti: ci sono troppi TABU'! Potrebbe, invece, essere tranquillamente uno degli argomenti principali su cui confrontarsi e, perchè no!, anche scherzare. Dovrebbe essere naturale parlare di sesso davanti ad un caffè o mentre si sorseggia un calice di vino, come parlare di politica piuttosto che di Shakespeare o Bukowski! Ma perchè per molte persone la " RETE" è il mezzo più semplice e meno imbarazzante? Con un nickname, un indirizzo email (molto spesso fittizio o anonimo) è forse più semplice accedere al mondo del sesso? Per me tutto queste persone, di ogni età, che frequentano blog, chat e webcam non stanno tanto bene. Cos'è questo DIVERTIMENTO? DIPENDENZA? Oppure è solo la paura di PAURA DI CONTATTI REALI?
 
FALSI PROFILI, PORNOGRAFIA, CHAT ROOM - Ebbene si! Questi sono i motivi che spingono gran parte degli esseri umani ad avere "contatti a scopo sessuale" in rete. Si tratta di  DIPENDENZA CYBER SESSUALE (o dal sesso virtuale): gli individui che ne soffrono sono di solito dediti allo scaricamento, all'utilizzo e al commercio di materiale pornografico online ovvero sono coinvolti quotidianamente in chat-room. Ci sono poi quelli che creano profili finti su facebook per interagire con la "preda", la quale ha scatenato fantasie erotiche ed istinti sessuali. Questa, per TALUNI, diventa una vera e propria "malattia", alimentata da dipendenza e perversione. Poi, bisogna considerare anche quelle persone che, attratta dal sesso in rete, temono i contatti reali. Si tratta di individui con difficoltà a relazionarsi con l'altro sesso e che, spesso, non riescono ad avere degli amici. E' questo il motivo che spesso scatena delle "perversioni" nella mente umana.
 
LIBERIAMO LA NOSTRA SESSUALITA' - A chi non è mai capitato di parlare con persone che davanti alla parola "sesso" arrossiscono? Si tratta di soggetti che evitano certi discorsi per timidezza o riservatezza. Sono persone pudiche e introverse e che spesso non riescono  a parlare di sesso nemmeno con il proprio partner. Donne e uomini che non riescono neppure a trovare la propria dimensione sessuale, vedendo in essa troppi limiti, che si scandalizzano davanti a racconti "spinti" e, poi, va a finire che le becchi a "sfogarsi" online ed a utilizzare facebook per vivere esperienze intime. Magari fantasticando ed eccitandosi interagendo con sconosciuti davanti ad una webcam o, peggio ancora, dietro descrivendo fantasie sulla tastiera di un pc. Queste persone semplicemente non vivono la sessualita. IL SESSO è come un PARCO GIOCHI: un posto in cui divertirsi nella massima libertà, un luogo dove provocare il corpo e soddisfare ogni desiderio più segreto. Se solo queste persone sapessero cosa si perdono allora probabilmente vivrebbelo la sessualità in modo diverso, senza ricorrere a subdoli mezzi per soddisfare le proprie voglie.
Sara P.

martedì 13 dicembre 2011, 17:42

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sara p
sesso virtuale
facebook
chat
webcam
I vostri commenti

Staff NL

"Nulla può battere un incontro fatto di contatto fisico, pelle, brividi e carezze" Questo è vero semnza ombra di dubbio ma va anche riconosciuto che le nuove tecnologie tramite siti web hanno aiutato molte persone a conoscersi. In mezzo hai tanti falsi profili che hai citato ci sono persone vere che normalmente mai avrebbero incrociato le proprie starde. Eppure queste persone si sono conosciute, si sono incontrate ed hanno dato vita a quel contatto fisico che senza dubbio non è paraganabile ad altro. Per quella che è la mia esperienza diretta posso confermare che è cosi. Se poi qualcuno finge... si limiterà a restare per sempre dietro uno schermo.

lunedì 05 marzo 2012, 17:11

Bruno

Complimenti, Sara, bell'articolo su un argomento delicato, e che a volte poi sfocia in ben altro..

mercoledì 11 gennaio 2012, 12:15

Alessandra C.

Complimenti Sara!Bravissima,hai affrontato l'argomento in modo molto eloquente!!

mercoledì 14 dicembre 2011, 12:03

Alessandra R.

dall'epoca delle epistole a quella delle mail e delle chat....Il problema non è facebook...il problema siamo noi che ne abbiamo fatto un uso distorto (come d'altronde il genere umano è solito fare di quasi ogni cosa...)!!! Ma dove andremo a finire?

martedì 13 dicembre 2011, 21:57

giulietta

Brava Sara,bell'articolo :)

martedì 13 dicembre 2011, 20:39

Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!