Il Governatore D'Alfonso cede al Ministro Delrio l'autorità portuale del medio Adriatico

I porti di Pescara e Ortona saranno sotto la guida di Ancona e non Civitavecchia come era stato annunciato. La guida affidata a Rodolfo Giampieri

Il Governatore D'Alfonso cede al Ministro Delrio l'autorità portuale del medio Adriatico

PORTI D'ABRUZZO SOTTO ANCONA: IL "RE DELLE INFRASTRUTTURE" CEDE AL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE. Il "Re delle Infrastrutture" Luciano D'Alfonso ha dovuto cedere al Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio l'autorità portuale del medio Adriatico. Ciò significa, per chi non l'avesse capito, che c'è stato il via libera alla nomina di Riccardo Giampieri e che di fatto, manca solamente il parere della Commissione Trasporti di Camera e Senato, ufficializza il passaggio dei porti di Ortona e Pescara sotto la guida di Ancona. E Civitavecchia, come era stato sbandierato con tanto di accordo sottoscritto con la Regione Lazio, che fine ha fatto? Nulla, non avrà efficacia l'intesa sottoscritta lo scorso 21 ottobre col Governatore Luca Zingaretti per il passaggio dei porti abruzzesi all'Autorita' portuale del Tirreno centro-settentrionale. Quali saranno gli effetti di questa strategia non spetta a noi dirlo. Certo è-  ed è inutile negarlo - che il Porto di Ancona avrà un ruolo primario sull'Adriatico mentre al nostro Abruzzo, da sempre in crisi dal punto di vista portuale, toccherà meritarsi il futuro della più importante infrastruttura del nostro paese, cioè il mare, facendo gli investimenti intelligenti che mancano e concretizzando le operazioni commerciali-turistiche, come mai prima d'ora.

SALTA LO SCOPO DI UNIRE IL TIRRENO CON L'ADRIATICO. Lo scopo del governatore dell'Abruzzo era quello di unire il Tirreno e l'Adriatico "su gomma con il completamento della SS 652 Fondovalle Sangro e via mare con il raccordo all'autorita' portuale di Civitavecchia con la finalita' di collegare in maniera piu' funzionale l'Europa occidentale ai Balcani e far diventare l' Abruzzo uno snodo fondamentale della trasportistica nella direzione ovest-est". Adesso, come già detto, inventarsi qualcosa di nuovo ma siamo fiduciosi che "D'Alfonso farà D'Alfonso", come ama definirsi sui social.

Ps1: via subito la Diga Foranea, collegare aeroporto e stazione col Porto di Pescara.

Redazione Independent

sabato 05 novembre 2016, 10:33

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
autorita portuale
ministro delrio
dalfonso
ancona
riccardo giampieri
porti
aeroporto
diga foranea
Cerca nel sito

Identity