Il "Diavolo" batte 1-0 la Reggina e balza al secondo posto in classifica

Successo bis dopo l'exploit a San Marino. A quota 21 punti i teramani raggiungono i cugini di L'Aquila

Il "Diavolo" batte 1-0 la Reggina e balza al secondo posto in classifica

IL DIAVOLO BATTE 1-0 LA REGGIANA E BALZA AL SECONDO POSTO IN CLASSIFICA. Dopo l'exploit a San Marino, i diavoli Teramani vincono anche in casa contro un avversario agguerrito, la Reggiana, desiderosa di riscattarsi dopo la sconfitta casalinga subita ad opera dell'Ascoli. La gara, vibrante e ricca di emozioni, ha visto i bianco rossi gestire il risultato, maturato nel primo tempo con un goal di Bucchi, contro i granata di mister Colombo che fino alla fine hanno cercato di raddrizzare il risultato. Gli uomini di Vivarini, che non vincevano in casa dal 2 a 1, rifilato al Gubbio, ora balzano al secondo posto con 21 punti appaiati dai cugini aquilani vittoriosi con il Santarcangelo.

IL PRIMO TEMPO. Il primo brivido lo corre il Teramo quando al 5° Siega da buona posizione rimette la palla al centro dell'area, ma la difesa teramana è attenta e neutralizza l'azione. All'11° il diavolo passa in vantaggio con Bucchi che mette dentro con eleganza un pallone servitogli da aDonnarumma. Al 14°Lulli serve Donnarumma il cui tiro è intercettato da Feola. La reazione degli emiliani arriva al 26° con Angiulli la cui bordata dalla lunga distanza sfiora la porta dei padroni di casa. Al 37° i biancorossi reclamano un calcio di rigore per un fallo su Bucchi in area, ma l'arbitro lascia proseguire. Al 41° dopo un dialogo Scipioni Di Paolantonio, la sfera perviene a Bucchi che però non riesce a colpire bene di testa. Al 47° cambio di fronte con Siega che di sinistro manda fuori. Il primo tempo si chiude con il Teramo in vqntaggio per 1-0

IL SECONDO TEMPO. La reggiana parte a spron battuto senza però concretizzare l'offensiva. Al 18° Perrotta blocca bene Sinigaglia lanciato a rete. Al 33° Buonaiuto si libera di due avversari ma il suo tiro è fiacco. I Teramo è raccolto nella sua metà campo e si difende con ordine dalle folate offensive dei granata. Al 42° contropiede dei padroni di casa con Di Paolantonio il cui tiro è neutralizzato da Feola. Dopo tre minuti di recupero l'arbitro manda tutti negli spogliatoi con gli abruzzesi che si aggiudicano l'intera posta.

TABELLINO: TERAMO 1 REGGIANA 0

TERAMO (3-5-2): Tonti, Scipioni, Perrotta, Cenciarelli, Diakitè, Speranza, Di Paolantonio, Lulli (8°st Pigini) , Donnarumma (33°st Lapadula), Bucchi, Masullo. A disp: Serraiocco, Brugaletta, Mancini, D'Egidio, Buonaiuto, Lapadula.
Allenatore: Vivarini.
REGGIANA (4-3-1-2): Feola, Andreoni (33°st Palumbo), Mignanelli, Angiulli, Spanò, Sabotic, Ruopolo, Bruccini, Sinigaglia, Parola Siega ( 19°st Tremolada). A disp: Messina, De Gioiosa, Maltese, Palumbo, Alessi, Vernocchi.
Allenatore: Colombo.
Arbitro: Caso di Verona

Clemente Manzo

sabato 15 novembre 2014, 17:53

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
teramo
reggiana
classifica
tabellino
vivarini
lega pro
Cerca nel sito