Il Delfino crolla contro la Lazio 3 a 0. Errore madornale di Memushaj che sbaglia il rigore

All'Olimpico di Roma il Pescara esce con le ossa rotte dopo un ottimo primo tempo. Mercoledì contro il Torino servono le barricate

Il Delfino crolla contro la Lazio 3 a 0. Errore madornale di Memushaj che sbaglia il rigore

IL DELFINO CROLLA CONTRO LA LAZIO ALL'OLIMPICO. MEMUSHAJ SBAGLIA UN RIGORE MADORNALE. Il Delfino Pescara 1936 esce con le ossa rotte dalla gara contro la SS Lazio. Allo stadio Olimpico di Roma è finita 3 a 0 ma i biancazzurri di Massimo Oddo hanno avuto un'occasionissima clamorosa per chiudere il primo tempo in vantaggio. Purtoppo Capitan Memushaj ha calciato malissimo - di collo esterno? - un rigore concesso dall'arbitro Maresca per un fallaccio di Bastos su Gianluca Caprari a due minuti dalla fine dei primi 45' di gioco. A quel punto il Pescara avrebbe potuto resistere contro la squadra, molto fisica, allenata da Simone Inzaghi e magari avrebbe potuto anche colpirla in contropiede attendendo l'occasione giusta. Purtroppo, coi se e coi ma non si va da nessuna parte ed in Serie A stiamo assistendo alla conferma che le occasioni devono essere concretizzate, altrimenti l'avversario prima o poi ti punisce e tu dopo piangi. Così è stato coi gol di Milinkovic-Savic, capitan Radu e dell'ex centravanti biancazzurro Ciro Immobile che non ha esultato per rispetto della sua amicizia con l'Abruzzo pescarese. Nove minuti devastanti che hanno distrutto le nostre speranze di riportare a casa, a Pescara, anche un pareggio. Mercoledì sera allo stadio Adriatico arriva il Torino per un'altra battaglia durissima contro un avversario tosto e attrezzato ma comunque alla nostra portata. Servono punti, anche uno andrebbe benissimo, per coltivare il sogno della salvezza che è ampiamente alla portata della nostra rosa. Tatuiamoci nella memoria gli errori commessi contro il Napoli, l'Inter, il Sassuolo e, questo pomeriggio, contro la Lazio per non dimenticare ..

TABELLINO: Lazio-Pescara 3-0

Marcatori: 67' Milinkovic (L), 72' Radu (L), 76' Immobile (L)

LAZIO (3-5-2): Marchetti; Bastos, de Vrij, Radu; Felipe Anderson (73' Basta), Parolo, Cataldi, Milinkovic (81' Murgia), Lulic; Immobile, Djordjevic (60' Keita).

A disp. Strakosha, Vargic, Wallace, Hoedt, Patric, Lukaku, Leitner, Luis Alberto, Lombardi.

All. Simone Inzaghi

PESCARA (4-3-2-1): Bizzarri; Zampano, Campagnaro, Gyomber (49' Fornasier), Biraghi; Memushaj, Brugman, Cristante (74' Mitrita); Verre, Benali (46' Manaj); Caprari.

A disp. Fiorillo, Pigliacelli, Crescenzi, Vitturini, Zuparic, Aquilani, Bruno, Pepe.

All. Massimo Oddo

Arbitro: Maresca (sez. Napoli). Ass.: La Rocca-De Meo. IV: Marzaloni. Add.: Rocchi-Pezzuto

NOTE. Ammoniti: 16' Campagnaro (P), 28' Verre (P), 34' Bastos (L), 48' Radu (L)

Recupero: 1' pt; 5' st.

 Romanzo

sabato 17 settembre 2016, 20:08

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lazio pescara
tabellino
memushaj rigore
mercoledi torino
pescara
delfino
oddo
classifica
Cerca nel sito