Il 31 ottobre eletti i presidenti di 47 province. Ma non erano state abolite?

Le imminenti elezioni ripropongono l'interrogativo. Intanto l'Unione Province Italiane ha chiesto al Governo il ripristino di 280milioni di fondi tagliati negli anni scorsi

Il 31 ottobre eletti i presidenti di 47 province. Ma non erano state abolite?

ELEZIONI PROVINCIALI IL 31 OTTOBRE. MA LE PROVINCE NON ERANO STATE ABOLITE? Le imminenti elezioni provinciali ripropongono un interrogativo: ma le Province italiane non erano state abolite? A questa domanda dobbiamo rispondere con un no poichè, come è evidente, a fine mese verranno di nuovo eletti nei 47 enti di area vasta del paese consiglieri e presidenti attraverso un meccanismo curioso: che non prevede, però, il voto da parte dei cittadini amministrati.

Ma come funziona il nuovo ordinamento degli enti territoriali di area vasta che il referendum del 4 dicembre 2016 avrebbe dovuto spazzare via, ma che continuano a funzionare in base alla legge Delrio?

La riforma costituzionale che le avrebbe dovute cancellare si è però arenata - dal clamoroso flop elettorale giunsero le dimissioni del premier Renzi - e ora sta al Governo Gialloverde esaminare la richiesta dell'Upi (Unione Province Italiane) di ripristinare 280 milioni di finanziamenti tagliati negli anni scorsi.

 Che succederà?

La posizione del MoVimento 5 stelle in merito è chiarissima, meno quella della Lega.

Redazione Independent

giovedì 11 ottobre 2018, 13:52

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
elezioni
provincia
abruzzo
italia
del rio
referendum
31 ottobre
Cerca nel sito