I non fumatori chiedono 5 giorni di vacanza extra

Il 42% dei lavoratori americani senza il vizio della bionda chiedono di godere del tempo libero concesso per lo smoking break

I non fumatori chiedono 5 giorni di vacanza extra

I NON FUMATORI CHIEDONO 5 GIORNI DI VACANZA EXTRA. Nella nazione dei sondaggi non poteva mancarne uno sui fumatori, anzi sui non fumatori, che oggi chiedono 3/5 giorni di vacanza extra, come usufruiscono i fumatori per le "pause sigaretta". Si tratta del 42% di non fumatori. Negli Stati Uniti gli adulti (da 18 anni in su) che fumano sono 38 milioni, meno del totale di fumatori del 1980. Il fumo in America uccide 480 mila uomini e donne ogni anno. Le aziende statunitensi concedono lo smoking break almeno due volte al giorno. L'accordo e' di fumare una sigaretta in cinque minuti, Ma spesso si tratta anche di dieci minuti. Qualcosa come sei giorni di non produttivita' ogni anno. Hanno calcolato una perdita di 156 miliardi di dollari. Un appoggio morale arriva dal 28% di fumatori, che hanno detto di essere d'accordo con i colleghi non fumatori e quindi con la loro richiesta di 3/5 giorni di vacanza extra. Adesso resta da vedere quale sara' la reazione di migliaia di aziende statunitensi. Si era sparsa la voce che avrebbero chiesto una legge al Congresso di Washington per stabilire che se vogliono un lavoro in quella azienda, ebbene, non devono fumare" Ma l'idea non andra' mai in porto perche' bloccherebbe  l'intero sistema lavorativo di questa nazione.

Benny Manocchia

venerdì 02 marzo 2018, 19:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
fumatori
non fumatori
vacanze
ultime notizie
statunitensi
accordo
smocking break
fumo uccide
Cerca nel sito