I costi della politica montesilvanese: stipendi e gettoni di presenza

Il sindaco Maragno guadagna solo 1.714,64 euro (lordi). I più pagati sono: Cilli, Parlione, Cozzi, D'Onofrio e Brocchi (2.57,56 euro). Un gettone di presenza vale 30 euro

I costi della politica montesilvanese: stipendi e gettoni di presenza

I COSTI DELLA POLITICA MONTESILVANESE. Un Consiglio comunale a Montesilvano al quale partecipano tutti i consiglieri comunali (23) viene a costare al cittadino montesilvanese 690,23 (ogni gettone di presenza costa 30,01 € lordi), oltre il costo del personale incaricato per assistere alle sedute a Palazzo Baldoni. Naturalmente in questo calcolo non è conteggiato il compenso di sindaco, presidente del consiglio comunale e assessori i quali non percepiscono nulla per i consigli comunali. Inoltre se un consigliere ha raggiunto il massimo delle presenze nelle varie commissioni, arrivando a 29 mensili (870 euro lordi), non percepisce il gettone per quella seduta di Consiglio Comunale.

COMPENSO DI SINDACO, VICE E ASSESSORI. Di seguito i compensi mensili di sindaco e assessori. Gli importi sono tutti lordi.

Francesco Maragno (sindaco): 1714,64 €;

Ottavio De Martinis (vicesindaco): 1285,98 €;

Umberto Di Pasquale (presidente consiglio comunale): 1028,78 €;

Leo Brocchi (assessore): 2057,56 €;

Caterina Verrigni (assessore): 1028,78€;

Maria Rosaria Parlione (assessore): 2057,56€;

Paolo Cilli (assessore): 2057,56€;

Valter Cozzi (assessore): 2057,56€;

Lucia D'Onofrio (assessore): 2057,56€. 

Redazione Independent

martedì 24 marzo 2015, 17:16

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
costi
politica
montesilvano
stipendio
sindaco
assessori
brocchi
maragno
parlione
cilli
cozzi
di pasquale
de marinis
Cerca nel sito