I Diavoli pareggiano 1 a 1 e restano primi in classifica

Novanta minuti di fuoco per Teramo a Foggia. Girone d'andata chiuso con 37 punti

I Diavoli pareggiano 1 a 1 e restano primi in classifica

I DIAVOLI PAREGGIANO 1 A 1 A FOGGIA E RESTANO PRIMI. Al termine di una bella gara, combattuta per tutti e 90 i minuti più i 4 minuti di recupero, il Teramo pareggia contro gli inseguitori foggiani e resta in testa alla classifica del suo girone con 37 punti distanziando di 2 il Cosenza sconfitto in casa dalla Casertana. 

IL PRIMO TEMPO. Parte bene il Foggia che due minuti dopo il fischio d'inizio,con Vanitucci, costringe Serraiocco ad una respinta con le mani. Ci riprova al 15° Cavallaro il cui tiro dal limite
accarezza il palo. Al 20° è ancora lo scatenato Cavallaro, ex nocerino, che costringe  Serraiocco ad un difficile intervento. Al 21° Dimas serve una palla d'oro a Gaeta che non riesce a concludere in rete. L'estremo difensore teramano deve intervenire al 27° per annullare un tiro pericoloso di D'Allocco. Al 40° Gaeta non riesce ad approfittare di un rilancio difettoso di Narciso. al 45° le due squadre vanno al riposo con le rispettive reti inviolate.

IL SECONDO TEMPO. Al 2° minuto Cavallaro prova a portare in vantaggio i pugliesi, ma Serraiocco dice ancora di no. Al 5° il teramano Di Paolantonio, su capovolgimento di fronte, impegna Narciso che si salva  in angolo. Al 6° l'inesauribile Cavallaro ci riprova, ma Serraiocco devia in angolo. Passa un minuto e sul successivo calcio d'angolo, stavolta il bomber Cavallaro non perdona e porta in vantaggio i rosso-neri. Il Foggia preme sugli abruzzesi alla ricerca del secondo goal, ma è sfortunato: al 13°, dopo un calcio d'angolo battuto da Sciannamé, Dimas respinge sulla linea a portiere battuto. Reagisce finalmente il Teramo al 18° con Gaeta che costringe Narciso ad un difficile intervento in tuffo. Al 36° Casolla manca una ghiotta occasione, ma si riprende due minuti dopo quando segna e pareggia per i diavoli. Gli abruzzesi, ringalluzziti dal goal segnato, attaccano con Petrella, subentrato a Sassano, il cui tiro angolato costringe Narciso ad un intervento miracoloso. Al 46° i diavoli restano in 10 per l'espulsione da doppia ammonizione di Ferrani. L'ultima occasione è dei rosso-neri che al 47° vanno vicini al goal, ma Serraiocco , uno dei migliori in campo, sventa in tuffo il calcio di punizione calciato da Agnelli.

TABELLINO E PAGELLE.

Foggia (3-4-3): Narciso 7, Sciannamé 6, D'Allocco 6, Agnelli 6, Filosa 5.5, D'Angelo 6, Colombaretti 5,5 (32°st Grea 5,5), Quinto 5, Agnelli 6, D'Allocco 6, Venitucci 5,5 (28°st Zizzari), Giglio 6, Cavallaro 8.  A disp: Micale, Panbianchi,Sicurella, Curcio, Leonetti All: Paladino 6
Teramo (4-2-3-1): Serraiocco 7, Ferrani 5, Caidi 6, Speranza 6, Scipioni 6, Lulli 6, Arcuri 5,5 (29° Pacini 6) Sassano 5 (11°st Petrella 6,5), Gaeta 6, Di Paolantonio 6, Dimas 6.. Adisp: Narduzzo, Gregorio, Bernardo, Bucchi. Allenatore; Zambardi che sostituisce Vivarini squalificato.
Arbitro: Lanza di Nichelino

Clemente Manzo

lunedì 13 gennaio 2014, 08:50

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
teramo
classifica
punti
serraiocco
tabellino
pagelle
Cerca nel sito

Identity