Honeywell chiuderà il sito produttivo di Atessa: a casa 420 lavoratori

L'Abruzzo marcia in direzione "desertificazione industriale". Chi riuscirà a fermare questo disastro annunciato?

Honeywell chiuderà il sito produttivo di Atessa: a casa 420 lavoratori

ABRUZZO VERSO LA DESERTIFICAZIONE INDUSTRIALE: HONEYWELL ANNUNCIA CHIUSURA DELLO STABILIMENTO. Sono settimane, mesi, anni che parliamo di questo atroce problema: la desertificazione industriale della regione Abruzzo. La Honeywell, di proprietà di un fondo internazionale, ha annunciato al Ministero dell'Economia e alle parti sociali, che a breve chiuderà il sito industriale di Atessa, lasciando solo un piccolo segmento lavorativo. Sono a rischio 420 lavoratori  che, dunque, vedranno svanire il loro lavoro e la serenità delle loro famiglie.

MA NON FINISCE QUI. L'indotto, le tante piccole realtà impreditoriali che lavorano per questa grande azienda della Val di Sangro, subiranno invitabilmente ripercussioni gravissime dalla annunciata delocalizzazione all'estero di Honeywell. L’economia abruzzese subisce un colpo durissimo, probabilmente anche letale. I sindacati, la Regione Abruzzo, il Governo Italiano ma soprattutto i cittadini, comprese le scuole, dovranno secondo noi scendere in piazza per organizzare una strategia condivisa contro questo mercato libero, di concorrenza sleale, che impedisce e impedirà sempre di più nel futuro la pacifica convivenza tra i popoli. Bisogna fermare questa catastrofe. Adesso o mai più. 

Redazione Independent

mercoledì 15 novembre 2017, 14:12

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
honeywell
val di sangro
licenziamenti
lavoratori
ultime notizie
Cerca nel sito