Gran Sasso pericoloso: divieto assoluto di escursioni fuori pista

Fino al 13 marzo saranno vietati i fuori pista e le escursioni sul versante aquilano del Gran Sasso. Il sindaco Cialente ha firmato l'ordinanza

Gran Sasso pericoloso: divieto assoluto di escursioni fuori pista

PERICOLI VALANGHE, DIVIETO DI ESCURSIONI FUORI PISTA. Fino al 13 marzo saranno vietati i fuori pista e le escursioni sul versante aquilano del Gran Sasso. E’ quanto prevede un’ordinanza firmata dal Sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, per via del grave pericolo di valanghe.
Il provvedimento, in particolare, fa seguito alle verifiche effettuate stamani dalla Commissione Valanghe, che ha rilevato che gli strati nevosi sono fortemente disomogenei, con un grado di rischio classificato “4 forte”. Pertanto, a tutela dell’incolumità pubblica, l’ordinanza prevede il divieto assoluto dell’esercizio dei fuori pista nelle zone adiacenti le piste di sci del Gran Sasso e dell’attività escursionistica, con particolare riferimento alle zone servite dalla funivia e dagli impianti scioviari di Campo Imperatore, quali Valle Fredda e Valloni.
“Il divieto è tassativo e inderogabile – ha commentato il Sindaco Cialente – visto l’elevatissimo grado di pericolosità di valanghe. Pertanto, le forze dell’ordine e il personale addetto vigileranno attentamente affinché non si verifichino fuori pista ed escursioni nelle zone interdette, elevando le sanzioni previste dall’ordinanza”.
La data di scadenza del provvedimento – il 13 marzo – potrà essere prolungata, in base agli esiti degli ulteriori sopralluoghi della Commissione Valanghe.

Redazione Independent

venerdì 06 marzo 2015, 14:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
gran sasso
fuori pista
escursioni
valanghe
valle fredda
campo imperatore
valloni
Cerca nel sito

Identity