Gran Sasso. Sale a sei il bilancio delle vittime di questa stagione maledetta

Ad inizio mese tre escursionisti hanno perso la vita. Ieri la tragedia dei due giovani di Corfinio e della donna di Roseto degli Abruzzi

Gran Sasso. Sale a sei il bilancio delle vittime di questa stagione maledetta

GRAN SASSO, SALE A SEI IL BILANCIO DELLE VITTIME DELLA MONTAGNA. Non è un bilancio positivo quello che registra la montagna abruzzese nel primo mese di questa stagione invernale. Dal primo gennaio ad oggi, infatti, sono sei le persone che hanno perso la vita sul Gran Sasso d'Abruzzo e sulla Maiella. I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo, insieme alle eliambulanze del 118 di stanza a L'Aquila e Pescara, hanno recuperato ieri, al di sotto del rifugio Franchetti e in prossimità della base della Ferrata Ricci, i corpi senza vita di due alpinisti di 28 e 25 anni di Corfinio (Aq) deceduti sul versante Teramano della montagna. Forse i ragazzi sono scivolati oppure sono stati travolti da una slavina che ha tolto la vita anche ad una alpinista esperta 46enne di Roseto degli Abruzzi vittima di un distaccamento nevoso il giorno precedente. Insomma, una vera tragedia che probabilmente porterà a discussioni infinite finalizzate a trovare una soluzione perche' tuto questo non accada mai piu'.

Redazione Independent

venerdì 27 dicembre 2019, 12:34

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
gran sasso
incidenti
montagna
escursionisti
corfinio
roseto degli abruzzi
Cerca nel sito