"Gola profonda" all'IZS di Teramo: cinque dirigenti nei guai

Nel mirino dei finanzieri una presunta malversazione da 300mila euro. Spulciate le spese per sterilizzazioni e utenze del canile

"Gola profonda" all'IZS di Teramo: cinque dirigenti nei guai

TERREMOTO ALL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO DI TERAMO: 7 PERSONE NEI GUAI. Sette persone, tra dirigenti e funzionari del Istituto Zooprofilattico Sperimentale "G. Garibaldi" di Teramo e il legale rappresentante di un'associazione animalista, sono state denunciate all'autorità giudiziaria per una presunta malversazione da 300mila euro.

L'indagine delle Fiamme Gialle di Teramo, che si sono avvalse per questa operazione della collaborazione del reparto Nas dei carabinieri di Pescara, è partita dalla denuncia di un dipendente dell'istituto sospeso dal servizio e che si era rifiutato di partecipare ad azioni che riteneva illegali.

Così dalla "gola profonda" i finanzieri hanno potuto verificare le spese sostenute dall'Istituto dal 2005 al 2013 con particolare riferimento alle operazioni di sterilizzazioni di cani e gatti, ricoverati presso la struttura di proprietà dell’Istituto, ed verificare l'accordo di comodato gratuito dell'area canile all'associzione.

Secondo i Baschi Verdi, in effetti, ci sarebbe stato un impiego di risorse illegittimo a vantaggio del privato: in pratica  l’IZS avrebbe pagato circa 300.000 di spese per energia elettrica, acqua e mangimi al canile che non previsti nell’originaria delibera di competenza.

A tali cifre si sarebbero aggiunti i costi, non dell’Ente, relativi alla sterilizzazione degli animali, effettuate, immotivatamente, senza corrispettivo.

E' stata anche informata la Corte dei Conti che verificherà se ci sono i presupposti per procedere al recupere delle somme eventualmente imputate ai responsabili.

Redazione Independent

lunedì 13 aprile 2015, 17:18

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
teramo
istituto zooprofilattico sperimentale
canile
spese
finanza dipendente
Cerca nel sito