Incastrato dalla Borghese

Raiano. Un 19enne finisce nei guai per possesso di marijuana. Aveva nascosto la droga nelle mutande

Incastrato dalla Borghese

RAIANO. NEI GUAI PER LA MARIJUANA. Un giovane, A.D., 19 anni, straniero ma residente a Sulmona, è stato sopreso, ieri sera, dai militari "in borgese" del Comando Stazione di Raiano, agli ordini del maresciallo Troiano, alla periferia nord-ovest di Raiano con 17 dosi di marijuana.

I SOSPETTI DEI CARABINIERI. Lo stupefacente era contenuto in un sacchetto di cellophane che, a sua volta, conteneva 16 ulteriori piccole confezioni della sostanza proibita. A far insospettire i militari, tanto da spingerli ad effettuare una perquisizione personale, è stato il comportamento del ragazzo che, dopo essersi incontrato con alcuni tossicodipendenti del posto, ha raggiunto il centro abitato, percorrendo itinerari illogici, isolati, privi di illuminazione pubblica e viottoli angusti.

LO STUPEFACENTE NELL'INTIMO. Sottoposto a perquisizione personale nei locali della Caserma di Raiano è spuntata fuori la marijuana: era nascosta negli indumenti intimi. A casa, invece, il giovane aveva un bilancino di precisione. Dopo le formalità di rito il ragazzo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari disposto dall’autorità giudiziaria prontamente informata di tutto l’accaduto. Con questo è il secondo arresto operato in pochi giorni dalla Stazione di Raiano nello specifico settore degli stupefacenti.        

redazione independent

martedì 16 ottobre 2012, 12:30

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
raiano
carabinieri
maresciallo
troiano
giovane
marijuana
droga
tossicodipendenti
vie
centro
ad
intimo
mutande
slip
arrestato
domiciliari
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!