Giornata da dimenticare quella del Chieti ad Isernia sconfitto 2-1

Bruttissima prestazione dei neroverdi in Molise. Il patron a fine gara:"Sono inca..ato nero!

Giornata da dimenticare quella del Chieti ad Isernia sconfitto 2-1

GIORNATA DA DIMENTICARE QUELLA DEL CHIETI AD ISERNIA SCONFITTO PER 2-1 DAI MOLISANI. Non vale la pena parlare della prestazione offerta oggi dai neroverdi ad Isernia, tanto è stata brutta. E' stato sconcertante vedere un Chieti amorfo e privo di spina dorsale, incapace di reagire ai molisani, che, al di là dei meriti che in campo hanno mostrato, non sono sembrati irresistibili e potevano certamente essere alla portata dei giocatori blasonati abruzzesi . Come non essere d'accordo con il patron del Chieti che, "incazzato nero", al termine della gara, ha sparato a zero contro la sua squadra sconfitta ad Isernia? Se Giorgio Pomponi pensava che bastasse allestire una formazione con giocatori di serie superiore per vincere il campionato, evidentemente si sbagliava. E dal tenore delle sue dichiarazioni fatte nel post partita, deve essersene accorto quando ha dichiarato che per vincere "ci vogliono le palle" che evidentemente i teatini non hanno.Ora mister Ronci, se vuol salvare la sua panchina, per ora non in pericolo, deve lavorare molto con i suoi ragazzi e infondere loro quella combattività e capacità di stringere i denti che fin'ora si vista poco. Il Chieti dunque resta fermo a 13 punti in classifica. Comunque se Atene piange, Sparta non ride visti i risultati delle alle altre abruzzesi. Infatti la Folgore Veregre ha battuto il San Nicolò col secco risultato di 2-0, el'Amiternina è stata sconfitta in casa dalla Sambenedettese per 1-3. Mentre nel derby abruzzese, Giulianova e Avezzano si sono divisi la posta pareggiando 0-0

TABELLINO: ISERNIA 2 CHIETI 1

Isernia (4-2-3-1): Maggi, Sabatino, Tuccia, Capezzuto, Simonetti, Ruggieri, Pepe, Mingione, Scimò, Panico, Fontana. A disp: Del Rossi, Mancino, Santoro, Pascarella, rega, Mannarino, Manzo, Mascolo, Cantoro. Allenatore: Minichetti
Chieti (3-5-2): Fatone, Del Grosso, Ricucci, Scintu, Sbardella, Vitale, Massimo, Varone, dos Santos, Di Nardo, Ewansiha. A disp: Djuf, Scalbi, Paletta, Lima Cresto, Navarro, Diop, Zanetti, Gomis, Suriano.
Allenatore: Ronci.
Arbitro: De Girolamo di Avellino
Marcatori: Ruggieri e Fontana dell'Isernia rispettivamente al 38° del primo tempo, e al 12° del secondo tempo. Il goal della bandiera del Chieti è stato siglato da Sbardella al 44° de secondo tempo.

C.M.

lunedì 09 novembre 2015, 08:17

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti
iserinia chieti
tabellino
classifica
giorgio pomponi
mister ronci
Cerca nel sito

Identity