Giorgio D'Ambrosio saluta il Partito Democratico per il PSI

L'ex sindaco di Pianella: "Me ne vado senza rimpianti ne pentimenti". Da poco era stato nominato alla guida di Ecologica Srl

Giorgio D'Ambrosio saluta il Partito Democratico per il PSI

GIORGIO D'AMBROSIO CAMBIA CASACCA: "ME NE VADO DAL PD".  Il presidente di Ecologica Srl Giorgio D’Ambrosio ha ufficializzato il passaggio dal Parito Democratico al Partito Socialista Italiano. “Lascio il Pd senza rancore e senza pentimenti. E’ la scelta giusta perche’ all’interno del partito che ho contribuito a fondare non c’e’ possibilita’ di dialogo”. Queste le parole dell'ex sindago di Pianella, già onorevole del Parlamento Italiano, durante l’inaugurazione della sede provinciale del partito alla presenza del vice ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Riccardo Nencini. “Il Pd – ha specificato D’Ambrosio – e’ caratterizzato da una gestione verticistica e non e’ in grado di mantenere gli impegni presi e le promesse. Con il Psi saremo degli alleati leali e con la schiena dritta del centrosinistra”.

D’Ambrosio è stato nominato a capo della società mista che gestisce il ciclo dei rifiuti a Spoltore da poco meno di un mese. La sua nomina ha scatenato vibranti proteste nel Partito Democratico tanto che un consigliere designato nel CDA, Claudia Tatone, non ha accettato l’incarico che le era stato offerto.

Adesso toccherà capire come si comporterà Massimo Santarelli neo-presidente di Ambiente SPA, titolare del 51% delle quote di Ecologica Srl. Lascerà D’Ambrosio al suo posto o, come annunciato dai vertici del Partito di Renzi, ci sarà un cambio della governance?

venerdì 03 luglio 2015, 09:29

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giorgio d\'ambrosio
partito democratico
partito socialista italiano
riccardo nencini
notizie
Cerca nel sito