Giallo alla Torre di Cerrano. Forse il ventunenne si è suicidato

Domani l'autopsia dell'anatomopatologo D'Ovidio chiarirà le circostanze della morte di Franco Morelli

Giallo alla Torre di Cerrano. Forse il ventunenne si è suicidato

GIALLO ALLA TORRE DI CERRANNO: SI SEGUE LA PISTA DEL SUICIDIO. Sarà l'autopsia dell'anatomopatologo Christian D'Ovidio, incaricato dal pm Colica, a fare chiarezza sul giallo della morte di Franco Morelli, il 21enne trovato ieri nella sua auto a Silvi Marina.

Secondo gli inquirenti, che in primo momento hanno seguito la pista dell'omicidio, è possibile che il giovane, conosciuto da tutti come Francuccio, possa essersi tolto la vita all'interno della sua auto, una Lancia Y, con un colpo di pistola alla testa.

L'arma, una calibro 7.65, risultata rubata era infatti accanto al suo corpo a ridosso della siepe che costeggia la pineta, in via Forcella, a sud della Torre di Cerrano, vicino al mare.

Gli investigatori hanno trovato altri fori di proiettile, sembra tre, sulla parete laterale della vettura e sulla targa posteriore. A prima vista avrebbero una traiettoria dall'interno all'esterno dell'abitacolo. Forse, ma tutto questo dovrà trovare conferma negli accertamenti specialistici, Franco Morelli avrebbe esploso alcuni colpi per provare l'arma prima di esplodere quello fatale alla testa.

I vicini non si sono accorti di nulla. Dunque, gli unici indizi restano quelli rilevati dalla scientifica sulla scena del giallo silvarolo.

Redazione Indepenent

lunedì 17 febbraio 2014, 10:56

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
franco morelli
silvi
cerrano
pineta
pistola
suicidio
Cerca nel sito

Identity