Gas pulito, la Regione finanzia un progetto dell'Università di Teramo

"Produzione di un gas ricco di idrogeno mediante gassificazione catalitica di composti organici solidi" è coordinato da Sergio Rapagnà

Gas pulito, la Regione finanzia un progetto dell'Università di Teramo

IL FINANZIAMENTO. E' stato finanziato dalla Regione Abruzzo un progetto dal titolo "Produzione di un gas ricco di idrogeno mediante gassificazione catalitica di composti organici solidi", coordinato da Sergio Rapagna', docente della Facolta' di Bioscienze e Tecnologie Agro-Alimentari e Ambientali dell'Universita' di Teramo. Con l'Universita' di Teramo sono partner del progetto - finanziato nell'ambito del Por Fesr Abruzzo 2007-2013 - la Termomeccanica Loddo che e' project leader, lo spin off Gassilora e le societa' Biosansa, Di Camillo Serbatoi, Perretti GC & C e Corditec.

IL PROGETTO. "Il progetto di ricerca finanziato - ha illustrato Sergio Rapagna' - ha lo scopo di produrre dalle biomasse, tramite un sistema innovativo, un gas combustibile pulito, che puo' essere trasformato efficientemente in energia elettrica e calore, consentendo quella continuita' di produzione di energia da fonti rinnovabili che al momento dipende fortemente dalle condizioni atmosferiche quali le intensita' della radiazione solare e del vento. Questi impianti, alimentati con i sottoprodotti e le biomasse prodotte localmente, produrrebbero anche calore che puo' essere utilizzato in prossimita' dell'impianto. L'uso di questo calore farebbe diminuire il consumo di biomassa oggi utilizzata per il solo riscaldamento, la quale presenta alcune criticita' riguardanti la sua tracciabilita' e le implicazioni ambientali del suo impiego, a causa dell'emissione in atmosfera di polveri sottili e composti organici che vanno a incidere sulla qualita' dell'aria, in considerazione del fatto che la maggior parte delle stufe oggi utilizzate hanno bassi rendimenti energetici ed elevati valori emissivi. L'utilizzo di impianti di gassificazione innovativi che non producono emissioni solide e organiche in atmosfera oltre ai benefici economici e ambientali comporterebbe anche un notevole miglioramento della qualita' dell'aria nelle zone dove essi sarebbero localizzati".

La sentinella ambientale

mercoledì 09 luglio 2014, 14:34

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ambiente
teramo
regione
cronaca
ricerca
Cerca nel sito