Furto della disperazione all'Auchan

Una 47enne finisce in carcere per aver resistito all'arresto. Denunciata la complice di 41 anni

Furto della disperazione all'Auchan

FURTO DELLA DISPERAZIONE ALL'AUCHAN. Ieri sera, intorno alle ore 19, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara hanno arrestato in flagranza per il reato di rapina M.G.G., 47enne pescarese, pregiudicata. La donna, insieme ad una complice, si era impossessata di alcuni generi alimentari prelevandoli dagli scaffali del supermercato “Auchan” di via Tiburtina. Notata da una cassiera era stata subito bloccata dal personale addetto alla sicurezza. Quando, poi, sono arrivati i militari la donna ha tentato di darsi alla fuga, aggredendo a calci e pugni l’ addetto alla sicurezza che l’aveva fermata. Solo l’intervento dei militari ha consentito che la situazione non degenerasse. La guardia aggredita, a seguito dei colpi ricevuti, ha riportato lesioni giudicate guaribili in 8 giorni.

DENUNCIATA LA COMPLICE. L’arrestata, dopo le formalità di rito, è stata ristretta agli arresti domiciliari. Questa mattina si è tenuto il giudizio direttissimo, al termine del quale la donna è stata sottoposta alla misura cautelare della custodia in carcere. La complice, una 41enne pescarese, pregiudicata, è stata denunciata a piede libero per il rearto di furto aggravato.


Marco Le Boeuf

mercoledì 27 febbraio 2013, 14:29

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
furto
auchan
via tiburtina
donna
disperazione
Cerca nel sito