Furia cieca per cartone di vino: 65enne arrestata per estorsione

Una donna finisce in cella con l'accusa di tentata estorsione. La sua vittima un povero mendiate picchiato a sangue

Furia cieca per cartone di vino: 65enne arrestata per estorsione

TENTATA ESTORSIONE: ARRESTATA 65ENNE PESCARESE. Nella serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara, hanno tratto in arresto, per il reato di tentata estorsione una 65enne pescarese, nota alle forze dell’ordine per ripetuti episodi di violenza.

Sono circa le 18 quando al 112 arriva la chiamata di una cittadina che, terrorizzata, ha chiesto l’intervento delle forze dell'ordine per fermare una brutale aggressione da parte di una donna ai danni di un mendicante. Giunti sul posto i militari hanno immediatamente bloccato la donna, salvando il povero malcapitato dal pestaggio. L'uomo, un 46enne che vive di espedienti chiedendo elemosina, aveva il volto tumefatto e grondante di sangue ed è stato portato in ospedale, mentre la donna è stata portata in caserma per accertamenti.

Nonostante lo spavento e le ferite riportate la vittima ha sporto denuncia spiegando ai carabinieri le ragioni delll'aggressività. Pare, infatti, che quello non fosse stato l'unico episodio di violenza poichè la donna era solita chiedergli di comprarle del vino o delle sigarette. Ad ogni rifiuto giù con le botte e le umiliazioni in pubblico.

Redazione Independent

martedì 13 maggio 2014, 14:53

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
vino
elemosina
botte
mendicante
pescara
alcool
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!