PappaFruttivendolo nei guai

Ai domiciliari la mente di un giro di prostituzione "casalinga". L'uomo incastrato dalle confidenza di un'estetista

PappaFruttivendolo nei guai

MONTESILVANO. ARRESTATO FRUTTIVENDOLO RECLUTATORE. Da tempo gli inquirenti erano sulle tracce di un venditore ambulante di frutta e verdura che, tra una confidenza e l'altra con le clienti in cerca della spesa a buon mercato, non perdeva l'occasione per reclutare donne in difficoltà economica ed avviarle alla prostituzione "soft". Per queste ragione è finito ai domiciliari è finito U.C, 58 anni, di Montebello di Bertona il cui nome - nel giro si faceva chiamare Marco -  è cominciato a circolare in seguito al blitz dei militari, guidati dal comandante dei carabinieri Enzo Marinelli, dello scorso dicembre dentro un appartamento a luci rosse nei pressi della stazione di Montesilvano.

LE "CONFIDENZE" DI UN'ESTETISTA. Quando i militari bussarono alla porta trovarono in casa tre donne disoccupate, tra i 30 ed i 50 anni, tra cui una ex estetista e due casalinghe e che avevano bisogno di soldi per arrivare a fine mese. Secondo gli inquirenti "Marco", nonostante il sequestro dell'appartamento di Corso Umberto a Montesilvano, ha continuato la sua attività di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione in altre tre abitazione: una a Montesilvano, una casa a Congiunti ed un'altra in una frazione del Comune di Cappelle sul Tavo. Indagate altre tre persone. L'ordinanza porta la firma del gip di Pescara Maria Michela Di Fine su richiesta del pm Giuseppe Bellelli.

Redazione Independent 

sabato 13 luglio 2013, 08:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
fruttivendolo
ambulante
montesilvano
donne
prostituzione
notizie
Cerca nel sito

Identity