Fitto condannato a 4 anni

L'ex governatore della Regione Puglia avrebbe preso una tangente da 500mila euro. Condannato anche Angelucci

Fitto condannato a 4 anni

CONDANNATO L'EX MINISTRO FITTO PER CORRUZIONE. Raffaele Fitto, candidato alla Camera dei Deputati col Pdl, è stato condannato in primo grado a 4 anni di reclusione dal Tribunale di Bari - tre condonati per l'indulto - nel processo su presunti illeciti in appalti pubblici. Il verdetto del tribunale è stato letto questa mattina: l'ex goernatore della Regione Puglia è stato riconosciuto colpevole di corruzione, illecito finanziamento ai partiti e abuso d'ufficio. Come pena accessoria il tribunale ha disposto l'interdizione per 5 anni dai pubblici uffici. Secondo il tribunale avrebbe percepito una tangente da 500 mila euro dall'editore e imprenditore romano Giampaolo Angelucci.

GLI ALTRI CONDANNATIIl Tribunale di Bari ha riconosciuto colpevole Giampaolo Angelucci, re delle cliniche romane ed editore, alla pena di tre anni e mezzo di reclusione per corruzione e illecito finanziamento ai partiti, in concorso con Fitto. Confiscati beni per oltre 6 milioni al gruppo Tosinvest, di Angelucci. Condannati anche altri 11 dei 30 imputati nel processo, chiamato "Fiorita". Le pene inflitte sono comprese tra un anno e 4 anni e mezzo di reclusione. Tra gli altri sono stati condannati i fratelli e imprenditori salentini Piero e Dario Maniglia per i reati di associazione per delinquere e truffa.

twitter@subdirettore

 

 

 

mercoledì 13 febbraio 2013, 15:13

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
fitto
tangente
angelcci
fiorita
piero maniglia
condanna
Cerca nel sito