Fiom Chieti, sciopero contro le politiche del governo Renzi

Proclamate 4 ore di mobilitazione generale, mercoledì 15 ottobre, per protestare contro i provvedimenti che si stanno adottando in materia di lavoro

Fiom Chieti, sciopero contro le politiche del governo Renzi

4 ORE DI SCIOPERO. La Fiom Cgil di Chieti ha proclamato quattro ore di sciopero generale per il 15 ottobre "per protestare contro i provvedimenti che il governo Renzi sta adottando in materia di lavoro". Lo annuncia in una nota il segretario provinciale della Fiom, Davide Labbrozzi. La manifestazione provinciale che seguira' lo sciopero si terra' mercoledi' mattina alle 10,30 davanti al bar Poker di strada Saletti ad Atessa.

LA NOTA DI LABBROZZI. "Bisogna dire no a quell'idea dittatoriale che si vuole imporre nei confronti del mondo del lavoro per indebolirlo e renderlo privo di strumenti democratici - si legge nella nota di Labbrozzi - Bisogna lottare per ridurre e rimodulare l orario di lavoro; estendere la cassa integrazione a tutte le tipologie di impresa e di lavoro; impedire le modifiche agli Articoli 18, 13 e 4 dello Statuto dei Lavoratori per evitare la fascistizzazione del mondo del lavoro; aumentare il costo dei lavori atipici e ridurre il numero delle tipologie di lavoro precario; definire una Legge sulla rappresentanza che dia valore al sindacato e stabilisca un ruolo ben preciso per le lavoratrici ed i lavoratori sulle scelte che contano; estendere i Diritti previsti dallo Statuto dei Lavoratori alle fabbriche che oggi non lo applicano. Facciamo sentire la nostra voce, facciamo arrivare il nostro no ai palazzi del potere".

Redazione IN

lunedì 13 ottobre 2014, 18:39

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lavoro
sciopero
fiom
cgil
atessa
renzi
Cerca nel sito