Ferrovie senza cuore: cacciati 70 clochard dalla stazione

vietato il riparo dal freddo alle decine di senzatetto che vivono nei locali delle FS. Sel: Intervenga il Comune

Ferrovie senza cuore: cacciati 70 clochard dalla stazione

LE FERROVIE DELLO STATO CACCIANO I SENZATETTO DALLA STAZIONE. Decine e decine di clochard e senza dimora sono stati cacciati la scorsa notte dal personale delle FS dalla stazione di Pescara, dove vivono per ripararsi dal freddo e dai pericoli della strada.

D'ora in poi, infatti, nelle ore notturne lo scalo ferroviario pescarese verrà e chiuse e l'accesso sarà permesso soltanto ai possessori di regolare biglietto.

Spiega Roberto Ettorre Sel: «E' un atto meschino e di una gravità assoluta. Ci sembra assurdo che il Comune non intervenga nell’immediato per offrire una soluzione tampone nel mentre si dovrebbe cercare di offrire un riparo stabile e sicuro a questi esseri umani. Ci chiediamo come sia possibile fare un gesto del genere, quando RFI e Comune sanno bene che dentro la stazione di Pescara ci sono decine di locali vuoti e inutilizzati con migliaia di mq liberi. Ci uniamo al coro di proteste e chiediamo alla cittadinanza di indignarsi e alla giunta di intervenire».

Redazione Independent

 

giovedì 23 gennaio 2014, 09:47

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
senzatetto stazione
ferrovie
clochard
pescara
casa
cacciati
Cerca nel sito