Fatture false ed evasione, nei guai società sportiva di Avezzano

La Guardia di Finanza sequesra beni immobili a Roma e Milano per un valore di 615mila euro

Fatture false ed evasione, nei guai società sportiva di Avezzano

EVASIONE FISCALE. GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA BENI PER OLTRE 600 MILA EURO. I finanzieri di Avezzano hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per equivalente di beni per un valore complessivo di 615 mila euro. Il provvedimento è stato emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avezzano, Dott. Paolo Andrea Taviano - su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica, Dott. Roberto Savelli - nei confronti di due imprenditori ritenuti responsabili di un’evasione fiscale di pari importo, accertata a seguito di attività di verifica eseguita dalle stesse fiamme gialle. 

In particolare, ad una società di Avezzano operante nel settore delle attività sportive, i militari hanno contestato l’omessa dichiarazione al fisco di operazioni imponibili per 2 milioni di euro negli anni 2009 e 2010, nonché l’emissione di fatture per operazioni inesistenti pari ad euro 1.750.000.

Il Tribunale di Avezzano ha quindi disposto il sequestro delle disponibilità finanziarie e degli immobili degli indagati, delegando gli stessi finanzieri per l’esecuzione. Sono stati così sottoposti a sequestro un fabbricato commerciale a Milano ed un appartamento a Roma, intestati ai due amministratori, di fatto e di diritto, della società.

Redazione Independent

martedì 23 giugno 2015, 14:38

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
avezzano
societa sportiva
amministratore
fatture false
evasione fiscale
paolo andrea taviano
Cerca nel sito