«Fare occasione unica»

Lanciano. Fermare il Declino contro la vecchia politica: «Non siamo solo un esperimento. Siamo la nuova realtà»

«Fare occasione unica»

LANCIANO. I PROGETTI DEL FARE «Fermare il Declino non è un esperimento elettorale. Fermare il Declino è una grande progetto per il futuro, sul talento e sul merito sommerso in Italia, specie in Abruzzo, che continueremo a 'Fare' dopo le prossime politiche a partire dalla nostra Provincia di Chieti salvaguardando la nostra realtà dalla vecchia politica del 'dire'».  Lo dichiara in una nota il Coordinatore di Fare per Fermare il Declino Lanciano, Antonello Di Campli Finore, giovane ingegnere abruzzese di 37 anni che per la prima volta ha scelto di impegnarsi direttamente in politica fondando a Lanciano (Chieti), in pieno accordo con il Coordinatore Regionale Marco Ceraso, il Coordinamento cittadino del movimento che candida alla Presidenza del Consiglio il giornalista Oscar Giannino. 

«ELEZIONI CHANCE UNICA». «Le elezioni del 24 e 25 febbraio sono un'occasione irripetibile per esprimere finalmente un vero e proprio voto utile per l'Italia, votando il simbolo di Fare per Fermare il Declino», ha affermato Di Campli, tra i primissimi in Abruzzo ad aderire al movimento di Giannino. «Siamo l'unico movimento che non ha nulla a che vedere con le logiche della vecchia politica, tanto a livello nazionale quanto a livello locale. Sostenere Oscar Giannino alla Presidenza del Consiglio e i nostri candidati a Camera e Senato, tra cui il lancianese Alberto Carlini, significa scegliere volti nuovi per il Parlamento, volti dietro i quali ci sono curricula trasparenti. Significa - ha concluso - seppellire per sempre quella classe politica responsabile del declino che stiamo vivendo e scegliere il Fare, piuttosto che il dire».

twitter@subdirettore

 

venerdì 15 febbraio 2013, 17:38

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giannino
di campli
lanciano
fare
notizie
politica
Cerca nel sito