Export nei paesi arabi, a Lanciano convegno di Casartigiani

L'internazionalizzazione delle piccole e medie imprese al centro di un dibattito che si terrà a Palazzo degli Studi il prossimo 23 luglio

Export nei paesi arabi, a Lanciano convegno di Casartigiani

NUOVI ORIZZONTI PER LA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-ARABA. La crescita costante dell’export italiano verso i paesi arabi nel 2013 con le esportazioni in aumento del + 8%, e le opportunità per le piccole e medie imprese italiane nell’economia globale dei mercati Arabi è motivo fondamentale per Casartigiani di credere in eventuali forme di collaborazione con il mondo arabo e di informare piccoli e medi imprenditori di nuove opportunità. Questo lo scopo del convegno che si terrà a Lanciano il 23 di luglio alle 17,00 a Palazzo degli Studi.

In occasione del seminario saranno illustrate iniziative da realizzare con il rinnovamento della Camera di Commercio Italo-Araba, per sviluppare i rapporti di business con i mercati arabi.
Il mercato arabo é stato tradizionalmente favorevole al made in Italy. Anche recentemente si sono confermate le buone prospettive per le nostre esportazioni ma in un contesto di maggiore e crescente competizione. Al tempo stesso il declino della nostra domanda interna rende sempre piu’ importante per le nostre industrie cercare nuovi sbocchi all’estero, specialmente verso i Paesi del Mediterraneo e Medio Oriente. La stessa Camera di Commercio italo-araba si trova al momento in una fase di rinnovamento necessaria per il ruolo di prestigio che deve avere presso i paesi arabi. L’obiettivo del rinnovamento che viene ora perseguito con il sostegno dei paesi arabi é di fare invece della Camera uno strumento di grande efficacia per orientare, accompagnare e dar seguito agli sforzi dei piccoli e medio-piccoli imprenditori, oltre che assistere la grande impresa.

Il seminario affronterà poi il tipo di assistenza che gli imprenditori soci potranno attendersi da una Camera rinnovata che si doterà di banche dati, da aggiornare continuamente, con il compito di facilitare la ricerca degli interlocutori, delle legislazioni e delle politiche principali che hanno un impatto sui rapporti internazionali, sia da punto di vista tecnico-merceologico sia da quello bancario e dei pagamenti all’estero,incluso il ricorso agli strumenti di finanza islamica, che appaiono utili e necessari per una nostra agguerrita competizione internazionale.

La Finanza Islamica è un'opportunità di crescita dell'economia Italiana, una risorsa finanziaria alternativa per sostenere la crescita delle Pmi Italiane nel mercato globale islamico attraverso la camera di commercio italo araba che fu creata nel 1972 su impulso congiunto della Lega degli Stati Arabi, dell'Union camere araba e del mondo economico italiano. La Camera di Commercio Italo-Araba è una associazione senza scopo di lucro che si fonda sulla completa parità tra le due parti e ha la finalità principale di promuovere la cooperazione economica e le relazioni commerciali con i paesi arabi. In Italia la Camera è l'unico organismo ufficialmente riconosciuto e partecipato dalla Lega degli Stati Arabi e da tutti i paesi ad essa aderenti: Algeria, Arabia Saudita, Bahrein, Comore, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Gibuti, Giordania, Iraq, Kuwait, Libano, Libia, Marocco, Mauritania, Oman, Palestina, Qatar, Siria, Somalia, Sudan, Tunisia, Yemen. Il Consiglio dei ministri economici dei 22 stati arabi ha conferito alla Camera una delega esclusiva per la vidimazione dei documenti di accompagnamento delle esportazioni italiane in tutti i paesi ove essa è richiesta.

Nell'intervento di assistenza è prevista anche quella legale attraverso procedure di mediazione e conciliazione al fine di prevenire controversie commerciali.

Saranno presentate associazioni che attraverso forme di aggregazione di imprese e poli di innovazione tecnologica,seguono importanti progetti di internazionalizzazione con lega Araba e paesi del Golfo.

Il continuo mutamento dello scenario economico internazionale richiede alle imprese una forte capacità di rinnovamento, competenze specifiche e costante attenzione nei confronti del complesso sistema di regole che disciplina il mercato globale. Per questo, alcune banche hanno creato Export Pass: una selezione di concrete e interessanti opportunità,sfruttando una fitta rete di relazioni internazionali con un Gruppo di partners altamente qualificati. Export Pass è vero passaporto per l’internazionalizzazione delle imprese,in grado di rispondere, con le sue opportunità e le sue soluzioni concrete, ad ogni esigenza degli operatori nell’ambito del mercato internazionale.


Relatori: Antonio Badini, Diplomatico ed ex direttore Generale alla Farnesina per il Mediterraneo ed il Medio Oriente. Gianni Gregoris , consulente del credito, internazionalizzazione PMI e reti d’impresa . Giuseppe Milazzo, Direttore estero del Lazio e del Centro Sud Banca Popolare di Vicenza. Angelo De Luca, presidente ASSIOMO. In video conferenza interverranno: Yousuf Bin Abd Al Sattar Al Maimani, vice presidente della Camera di Commercio Italo Araba e l’Avv. John Shehata , special counsel.

Redazione Independent

lunedì 21 luglio 2014, 09:32

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
internazionalizzazione
casartigiani
lanciano
notizie
export
camera di commercio
Cerca nel sito