Estate a Sulmona: Di Pardo, "Bilancio desolante"

L'esponente dell'associazione Sud.Com attacca l'amministrazione Ranalli: a livello di eventi, il paragone tra la città ovidiana e il comprensorio è impietoso

Estate a Sulmona: Di Pardo, "Bilancio desolante"

SULMONA MORTORIO? A Sulmona, Roberto Di Pardo dell'associazione Sud.Com va all'attacco parlando di "bilancio negativo e desolante" per quanto riguarda gli eventi estivi nel capoluogo ovidiano. In una nota, infatti, Di Pardo, ex sindacalista, sottolinea che "mentre Pratola, Bugnara, Introdacqua, Corfinio e molti altri paesi limitrofi possono tirare un bilancio sicuramente positivo sul programma", non è avvenuto lo stesso per Sulmona, descritta da Di Pardo come un luogo "dove non accade nulla, dove i giovani non hanno spazio. Città che ha presentato un cartellone estivo che a dir poco rasenta il ridicolo, dove i giovani vengono allontanati dall'amministrazione come nel caso del Summer Break Festival che è stato bollato come un Rave Party e che poi ha trovato invece ospitalità a Pratola, con la benedizione dell'amministrazione".

"PIU' ATTENZIONE PER I GIOVANI". L'associazione Sud.Com chiede all'amministrazione Ranalli di "avere più coraggio e soprattutto un occhio più attento verso i giovani, che rappresentano una risorsa e non devono essere visti come un pericolo, e verso i turisti, che oltre alla bellezza dei monumenti non trovano nessun altra attrazione". Effettivamente, mai come quest'anno il paragone con le realtà del circondario è stato impietoso: Introdacqua ha appena concluso l'ottava edizione di Muntagninjazz registrando ottime presenze, mentre Pratola Peligna ha celebrato, lo scorso 22 agosto, il successo della Notte Bianca, dove fino all'ultimo si è anche cercato di portare Rocco Hunt, già impegnato proprio quella sera a Pescara. Sulmona ha risposto praticamente con il niente, cui va aggiunta anche la mancata riconferma della Notte Bianca dopo le polemiche per l'edizione 2013.

STUDIARE MEGLIO LA ZTL. Come se non bastasse, continua a tenere banco anche la questione della Zona a Traffico Limitato. Di Pardo, infatti, si rivolge al Comune affinchè si proceda a "un esame più approfondito riguardo alla Ztl, che secondo me andrebbe prolungata almeno nel weekend durante i mesi estivi, dando ai turisti la possibilità di vivere a pieno le bellezze del nostro centro storico. E soprattutto credo che sia utile che Sulmona e i suoi cittadini vengano valorizzati. Per questo chiediamo un'azione politica più coraggiosa nelle scelte. Non vogliamo i soliti rimpasti di giunta e lotte intestine. Abbiamo votato per essere amministrati, quindi il mio augurio è quello di un buon lavoro al sindaco e all'intera giunta".

Marco Sette

martedì 26 agosto 2014, 13:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sulmona
cronaca
estate
eventi
polemiche
Cerca nel sito