Equitalia smentisce l'imprenditore pronto a vendersi il corpo

Ieri la protesta davanti alla sede in via G.D'Annunzio di Silvio Buttiglione, 60 anni, uno dei tanti alle prese con il dramma della crisi economica

Equitalia smentisce l'imprenditore pronto a vendersi il corpo

Ieri la drammatica protesta di Silvio Buttiglione, 60 anni, ex imprenditore  titolare di negozi di profumerie pronto a vendere parti del suo corpo, un rene o una cornea, per pagare i debiti contratti con le banche le quali minacciano di mettere all'asta la sua abitazione.

Sul caso, manco a dirlo, è intervenuta Equitalia la quale precisa di non aver messo all'asta l'abitazione dell'ex imprenditore di Montesilvano. Nella nota si legge "la legge non consente a Equitalia di pignorare la prima casa, cosa invece concessa agli istituti di credito". 

Intanto è allarme suicidi e per i problemi legati alla paura di rimanere senza mezzi di sostentamento. Ieri, ad esempio, un giovane di 24 anni di Spoltore per paure di essere licenziato ha simulato una rapina per tentare di nascondere lo smarrimento di una borsa contenente 1.400 euro di strumenti di lavoro.

Quando esseri umani arrivano a simili comportamenti o peggio, a togliersi la vita per mancanza di lavoro, vuol dire senza dubbio che il mondo è malato e bisogna assolutamente cambiarlo.

Redazione Independent

mercoledì 26 febbraio 2014, 09:06

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
crisi
equitalia
imprenditore
rene
suicidio
cornea
banche
usurai
vendita
pescara
silvio buttiglione
Cerca nel sito