Elettrodotto Villanova Gissi: rinvenuta una necropoli ad Atessa

Facendo seguito alle indiscrezioni apparse su alcuni media, Terna ha confermato la notizia

Elettrodotto Villanova Gissi: rinvenuta una necropoli ad Atessa

HANNO TROVATO UNA NECROPOLI. Facendo seguito alle notizie apparse su alcuni media, Terna ha confermato che, durante i lavori di realizzazione dell’elettrodotto Villanova-Gissi, e in particolare all’interno del cantiere per la costruzione del traliccio 126 nel Comune di Atessa, è stata individuata una necropoli di interesse archeologico all’interno della quale sono stati rinvenuti resti di corredi funerari.

AVVERTITA LA SOPRINTENDENZA. Terna ha tempestivamente provveduto ad avvertire la Soprintendenza Archeologia dell’Abruzzo – con sede a Chieti e con competenza di tutela sul patrimonio archeologico regionale – con la quale ha "operato in stretto contatto per agevolare, in diverse fasi, l’effettuazione degli opportuni rilievi realizzati a distanze variabili tra 4 e 20 metri dal traliccio". Terna, che ha ormai "completato le operazioni di cantiere", ha confermato "l’impegno a supportare le iniziative di valorizzazione dei ritrovamenti".

La sentinella ambientale

martedì 17 novembre 2015, 20:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
terna
ambiente
elettrodotto
atessa
necropoli
Cerca nel sito

Identity