Edilizia scolastica: Sì ad interventi finanziati con l'8x1000

La richiesta del sindaco Di Lorito sul tavolo della presidenza del Consiglio dei Ministri. Ma la mozione è del "grillino" Mayo

Edilizia scolastica: Sì ad interventi finanziati con l'8x1000

EDILIZIA SCOLASTICA: PASSA LA MOZIONE GRLLINA A SPOLTORE. Destinare la quota dell’otto per mille del gettito Irpef a interventi di edilizia  scolastica. È la richiesta che l’Amministrazione comunale ha inviato alla Presidenza del  Consiglio dei Ministri, nei giorni scorsi, “con l’intento di soddisfare i reali bisogni  della comunità, come quelli di assicurare un ambiente idoneo e sicuro per i più giovani”  – ha spiegato il Sindaco Luciano Di Lorito.

Tale tema è oggetto di una mozione, presentata dal consigliere del Movimento Cinque  Stelle Carlo Spatola Mayo, e approvata ieri (martedì 30 settembre), nel corso del consiglio comunale. “Il provvedimento fa seguito a un emendamento del M5S alla legge di stabilità 2014 e che prevede l’estensione della quota dell’otto per mille anche per la ristrutturazione, il miglioramento, la messa in sicurezza e l’adeguamento antisismico degli edifici scolastici – ha sottolineato il consigliere Spatola Mayo. Non posso che esprimere grande soddisfazione, sia per il lavoro svolto in tal senso dal M5S a livello nazionale, sia per l’accoglimento della mozione da parte della maggioranza. È la
dimostrazione del fatto che quando la politica collabora in maniera costruttiva per il  bene comune, si ottengono ottimi risultati”.

“L’istanza per la concessione di un contributo da destinare alla ristrutturazione e alla messa in sicurezza delle scuole del territorio è stata inoltrata agli Enti preposti nei giorni scorsi, dopo un’attenta ricognizione sullo stato delle scuole – ha precisato l’Assessore all’Edilizia Scolastica Massimo Di Felice. Secondo una stima fatta assieme agli uffici competenti, ammonta a 5 milioni 868 mila 720 euro l’importo richiesto per la sistemazione degli edifici scolastici”.

In particolare, gli interventi dovranno essere effettuati nelle scuole dell’Infanzia di Spoltore Capoluogo e di Caprara e nelle primarie di Spoltore, di Caprara e di Villa Raspa. Sono escluse la scuola dell’Infanzia e le elementari di Santa Teresa e la scuola dell’Infanzia di Villa Raspa, già costruita secondo le norme. Per l’edificio di Santa Teresa, invece, l’Amministrazione ha già ottenuto dei fondi dalla Regione, pari a 1.239.000,00 euro, per i lavori di adeguamento sismico da svolgersi nell’estate 2015. Come già anticipato nei mesi scorsi, in arrivo anche i 3.500.000,00 euro di fondi ministeriali per l’adeguamento sismico della scuola media ‘Dante Alighieri’.

Redazione Independent

mercoledì 01 ottobre 2014, 16:06

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
scuole
spoltore
caprara
villa raspa
infanzia
santa teresa
notizie
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!