Edilizia: persi 2mila posti

Allarme "mattone" in provincia: chiuse 200 aziende edili in due anni. Reale (Cisl) lancia il "Patto per l'Edilizia"

Edilizia: persi 2mila posti

EDILIZIA. IN DUE ANNI CHIUSE 200 AZIENDE: - 2.000 POSTI DI LAVORO. «Non è più possibile tollerare l'indifferenza della classe politica, è arrivata l’ora di svegliarsi e affrontare con determinazione le problematiche del settore edile». Lo scossone arriva da Gianfranco Reale, il segretario generale Filca Cisl della Provincia di Chieti alla luce degli oltre 2.000 mila posti di lavoro persi e delle 200 imprese edili in meno nel territorio chietino, solo negli ultimi due anni. «Le aziende chiudono, i lavoratori dipendenti sono sempre meno – ha proseguito Reale - le aziende locali sono sempre più alle prese con procedure fallimentari, e molte altre sono costrette a fare ricorso agli ammortizzatori sociali ordinari e alla Cig in deroga. Davanti a questa situazione, per fronteggiare la crisi e rilanciare il comparto edilizio, la Filca-Cisl unitamente a tutte le altre parti sociali, è pronta a dare il suo contributo nell’interesse dei lavoratori e delle imprese locali». Per il Segretario sarebbe opportuno costituire un gruppo di lavoro, composto da rappresentanti dei Comuni, della Provincia e dalle parti sociali, così da sottoscrivere un “Patto per l’Edilizia”, che «dovrebbe avere come finalità, oltre al rilancio del settore, anche il monitoraggio delle opere pubbliche e private, per controllare periodicamente lo stato di realizzazione e il rispetto della tempistica programmata, la realizzazione di una mappatura completa di tutte le opere già finanziate e immediatamente cantierabili per poter velocizzare l’avvio e la conseguente apertura dei cantieri». E' noto, infatti, che il settore delle costruzioni è quello che può creare economia e occupazione in tempi brevi: perchè non provare a rilanciarlo?

Redazione Independent

lunedì 15 aprile 2013, 16:08

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
edilizia
crisi
chieti
fallimenti
aziende
chiuse
Cerca nel sito