Dramma della gelosia

Montesilvano. Un 65enne tenta di uccidere la compagna ed uccidersi col fuoco. Entrambi sono gravissimi

Dramma della gelosia

MONTESILVANO. TRAGEDIA DELLA GELOSIA. Un uomo di 65 anni, D.M pensionato di Pianella, con precedenti per atti persecutori, ha tentato di uccidere la compagna di 65 anni, I.A di Montesilvano, ed uccidersi con la benzina dandosi fuoco nell'ascensore di un palazzo in via Garonna a Montesilvano. L'episodio drammatico si è consumato poco dopo la mezzanotte quando i residenti del condominio di 4 piani sono stati svegliati da un boato provocato da una deflagrazione. Sono stati proprio i vicini i primi ad intervenire ed a spegnere le fiamme dai corpi che bruciavano. Poi sono arrivati sono i vigli del fuoco, l'ambulanza del 118 ed i carabinieri di Montesilvano che si sono trovati davanti una scena da film horror. L'uomo è ricoverato con ferite gravissime nell'ospedale di Pescara, mentre la donna è stata trasferita nel reparto grandi ustionati di Roma in condizioni disperate. All'interno dell'ascensore è stato sequestrato un coltello. Secondo gli inquirenti alla base del gesto folle c'era la volontà della donna, rimasta vedova, di voler troncare quella relazione che era sfociata, a Natale, in una denuncia per stalking.

twitter@subidirettore

lunedì 14 gennaio 2013, 14:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
gelosia
fuoco
amante
ascensore
pianella
roma
via garonna
notizie
Cerca nel sito