Dragaggio. Grosso lascia

Il presidente dell'associazione armatori si dimette dall'incarico: «Dialogo impossibile con le istituzioni»

Dragaggio. Grosso lascia

MANCATO DRAGAGGIO. VIA GROSSO E VERZULLI. Non c'è pace in quella che è l'odissea del Porto di Pescara, da un anno e mezzo inagibile a causa del mancato dragaggio. I problemi restano quelli di sempre e, dulcis in fundo, ci si è messa anche la protesta del Comune di Città Sant'Angelo che è contrario all'impianto di smaltimento della sabbia in località Piane di Secco con la procedura del "soil washing". Poco fa si sono dimessi i vertici dell'associazione Armatori di Pescara Camillo Grosso e Giovanni Verzulli. «La gravissima situazione che si e' creata all'interno del porto e l'incomprensibile stallo delle operazioni di dragaggio - hanno spiegato Grosso e Verzulli - non ci consente di portare avanti il compito di estrema responsabilità che ci è stato assegnato».

Redazione Independent

martedì 26 marzo 2013, 16:17

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
armatori
grosso
verzulli
marineria
pescara
dragaggio
Cerca nel sito