Domiciliari per pianista teatino malato di fibromialgia. Era in carcere per la cannabis

Ha funzionato il tam tam mediatico finito anche in Parlamento. Il Ministro Orlando aveva chiesto una relazione sulla vicenda

Domiciliari per pianista teatino malato di fibromialgia. Era in carcere per la cannabis

CHIETI: FABRIZIO PELLEGRINI TORNA A CASA. Sono stati concessi i domiciliari a Fabrizio Pellegrini, il pianista di 47 anni malato di fibromialgia e finito in carcere a Chieti per aver coltivato piante di cannabis per curarsi. Della vicenda se n'era occupato anche il Ministro della Giustizia Orlando che aveva chiesto una relazione sulla vicenda.  

LA LEGGE SULLA CANNABIS. Mentre il Parlamento ha rinviat ad ottobre la discussione sulla legalizzazione della cannabis, la Regione Abruzzo risulta ancora inadempiente circa la legge "“Modalità di erogazione dei farmaci e dei preparati galenici magistrali a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche”. Perchè questo ritardo ingiustificato?

Redazione Independent

 

martedì 02 agosto 2016, 12:14

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti
fabrizio pellegrini
carcere
detenuto
fibromialgia
cannabis
marijuana
Cerca nel sito