Dj Harvey stasera a Tipografia

La leggenda della musica house è a Pescara per un dj set di almeno 6 ore. Il miracolo è di Humani

Dj Harvey stasera a Tipografia

LA LEGGENDA E' DJ HARVEY. Ci sono persone che hanno fatto la storia di un genere musicale, anzi, di una vera e proprio cultura: poche e selezionate. Dj Harvey (all'anagrafe Harvey Bassett) è semplicemente ed assolutamente una di queste. Parliamo infatti di uno dei più grandi in assoluto a livello mondiale per quanto riguarda la club culture in chiave house.

LA STORIA. Prima di tutto ha ricoperto un ruolo fondamentale nel creare un “ponte”, alla fine degli anni '80, tra New York e l'Europa; in seguito party leggendari a Cambridge, Londra, Brighton, veramente pionieristici per qualità ed attitudine, successivamente una lunga residenza nel londinese Ministry Of Sound negli anni '90 (probabilmente il suo momento di massimo splendore) legata ad una intensa attività di producer (su label di enorme prestigio quali Mo' Wax, Junior Boy's Own, Skint, Dorado) e di remixer (Police, Jamiroquai, Cornershop, Ian Brown...).

LA FUGA ALLE HAWAII. Tuttavia, nel momento di massima celebrità in Europa, Harvey “fugge” negli Stati Uniti e scompare praticamente dai club del Vecchio Continente – scelta perfettamente coerente per un personaggio e una persona che ha sempre e da sempre privilegiato l'istinto alle ansie di successo e carriera. Prima una lunga ed esclusiva residenza in un club alla Hawaii (Harvey per anni ha suonato infatti lì e solo lì), successivamente l'esperimento estremo di “harveysarcasticdisco” a Los Angeles, serate esplosive in cui il dj inglese arrivava a stare in console per otto, nove ore consecutive.

IL SOUND. D'altro canto, gli esperimenti estremi sono qualcosa che si può decisamente permettere, lui molto più di altri: la sua cultura musicale è letteralmente enciclopedica, i suoi set sono sempre non tanto e non solo un'avventura all'insegna di house, funk, soul e disco, ma un vero e proprio viaggio stilistico a trecentosessanta gradi sospeso fra psichedelia e sensualità in chiave dancefloor, con tutte le derive possibili. Se la serate con lui ai giradischi sono diventate una vera e propria leggenda, un culto quasi messianico, i motivi insomma ci sono.

IL RITORNO IN EUROPA. La lontananza dal continente europeo però ora ha avuto termine: gli ultimi due anni hanno visto un grande ritorno di Dj Harvey anche alla produzione discografica (con l'alias Locussolus) e alla voglia di girare per il mondo. Non più solo Hawaii e Los Angeles quindi, nemmeno più solo Stati Uniti (è tornato comunque di casa a New York, con una residenza al Santos), ma finalmente anche selezionate date in Europa.

IL MIRACOLO DI HUMANI. E' perciò veramente un privilegio assoluto averlo ospite a Pescara grazie ad Humani sabato 18 maggio, alla Tipografia di Via Raiale, in una delle tre date italiane di questo suo grande ritorno. Ha già chiesto “un po' di spazio” per sé e la sua musica: il suo set durerà non meno di sei ore, su sua precisa richiesta. Sarà, come sempre con lui, un vero e proprio viaggio sonoro ed emotivo alla ricerca della pietra filosofale di tutto ciò che è stato, è e sarà musica dance.Davvero, assolutamente imperdibile!

Redazione Independent

sabato 18 maggio 2013, 11:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
harvey
tipogradia
harvey basset
house
leggenda
storia
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!