Dilaga il fenomeno dell'elemosina. Ma alcuni se ne approfittano

Spesso coinvolti nel business dell'accattonaggio anche dei minorenni. A Lanciano denunciati sei roma

Dilaga il fenomeno dell'elemosina. Ma alcuni se ne approfittano

DILAGA IL FENOMENO DELL'ACCATTONAGGIO. MA ALCUNI SE NE APPROFITTANO. Cinque rom sono stati denunciati a piede libero, ieri mattina, dai Carabinieri delle Stazioni di Palena (CH) e Lama dei Peligni (CH), dopo essere stati sorpresi a chiedere l’elemosina con un minore.

Gli uomini dell’Arma hanno sorpreso il gruppo, formato da quattro donne di età compresa tra i 19 e 54 anni ed un giovane di 21 anni, tutti residenti a Napoli, lungo il corso principale del centro abitato di Palena mentre fermavano i passanti cercando di persuaderli a offrire del denaro.

Per essere più convincenti i rom impiegavano anche un bimbo di 8 anni, figlio di una delle quattro donne presenti, con l’evidente proposito di suscitare la compassione e la generosità delle persone che si trovavano a transitare.

Dai controlli effettuati presso la banca dati in uso alle forze di polizia è risultato, inoltre, che nei confronti di una delle fermate era stato già emesso, in passato, un foglio di via obbligatorio dal Comune di Palena che, pertanto, non era stato rispettato. Per lei è quindi scattata la denuncia a piede libero per l’inosservanza del provvedimento e, unitamente agli altri quattro connazionali, per l’impiego di minori nell’accattonaggio.

I Carabinieri hanno inoltre richiesto all’Autorità competente, l’emissione del foglio di via obbligatoria per tutti e cinque i rom.

Purtroppo il fenomeno delle elemosina è in aumento in Abruzzo. Complice la crisi economica è possibile vedere ovunque, agli angoli delle strade o ai semafori, persone che chiedono la carità.

Redazione Independent

mercoledì 02 aprile 2014, 10:57

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
accattonaggio
fenomeno
lanciano
abruzzo
minori
elemosina
Cerca nel sito