Devendorf non idoneo, Furie Rosse ancora sul mercato

La Società chiede il rigetto del visto per l’atleta ex-Syracuse non ancora recuperato dall’operazione. Si cerca un’altra guardia Usa

Devendorf non idoneo, Furie Rosse ancora sul mercato

DEVENDORF NON SUPERA LE VISITE MEDICHE. LE FURIE A CACCIA DI UNA GUARDIA. La Pallacanesro Teate è spiacente di comunicare che si trova costretta a chiedere l’annullamento del visto di Eric Devendorf per motivi medici.

Gli accurati esami effettuati ieri, unitamente ai consulti avuti sia all’Ospedale di Pescara che a quello di Teramo, hanno evidenziato che l’atleta non ha ancora pienamente recuperato dalla recente operazione all’ernia del disco ed esiste un pericolo di recidiva. Dato che il ruolo che il giocatore avrebbe dovuto rivestire all’interno della squadra è di primissimo piano, la Pallacanestro Teate non se l’è sentita di assumersi il rischio ed ha preso atto della situazione comunicando al ragazzo ed ai suoi rappresentanti le proprie intenzioni.

Il presidente Gianni Di Cosmo e tutta la Società ringraziano Devendorf per la disponibilità e la professionalità, augurandogli un veloce e pieno recupero che gli permettano di proseguire brillantemente la carriera.

Il direttore sportivo Guido Brandimarte, in concerto con la Società e l’head coach Galli, si è subito messo al lavoro per cercare un sostituto extra-comunitario con occhio attento al mercato USA.

R.I.

venerdì 22 agosto 2014, 12:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
devendorf
chieti
basket
furie rosse
mercato
Cerca nel sito