Derby Roseto-Chieti. Il prefetto di Teramo vieta la trasferta agli ultras teatini

Vietata la vendita dei biglietti ai residenti in provincia di Chieti. La nota ufficiale consegnata dal Prefetto della provincia di Teramo agli Sharks

Derby Roseto-Chieti. Il prefetto di Teramo vieta la trasferta agli ultras teatini

BASKET: DERBY "SHARKS VS FURIE" VIETATO AI TIFOSI TEATINI. La Predettura di Teramo ha vietato la vendita dei biglietti ai residenti in provincia di Chieti per assistere alla partita di domenica 15 novembre 2015 al PalaMaggetti (ore 18), tra Mec-Energy Roseto Sharks e Proger Teate Chieti. Dunque derby d'Abruzzo vietato agli ultras delle Furie Rosse per ragioni di ordine pubblico ed in linea con quanto accaduto negli ultimi anni dove le trasferte a Chieti o a Roseto si sono giocate senza il supporto dei tifosi ospiti.

COMUNICATO CONGIUNTO DEGLI SHARK E DELLE FURIE ROSSE. "11 gennaio 2015, il giorno del Derby di ritorno tra Mec-Energy Roseto e Proger Chieti. I biancorossi, senza i loro tifosi al seguito per via del divieto di vendita dei biglietti ai residenti in provincia di Chieti, si apprestano a vincere il loro 4° Derby consecutivo. Mancano pochi minuti al termine della partita e Adam Sollazzo, guardia teatina, segna due tiri liberi che portano le sue marcature personali a 27. Coach Galli lo sostituisce, concedendogli la passerella che spetta al migliore in campo, l’uomo che ha deciso il Derby, fuori casa, davanti ad oltre 2.500 spettatori di fede rosetana. Sollazzo lascia il campo tra gli applausi di tutto il PalaMaggetti, compresa la Curva Nord, che è ormai consapevole di aver perso. Sirena finale, vince Chieti 57-75. Entrambe le squadre sono al centro del campo per i saluti finali. Applausi per tutti. Questo è stato l’ultimo Derby giocato tra Roseto e Chieti. Il prossimo si giocherà domenica 15 novembre 2015 al PalaMaggetti, in occasione dell’8^ giornata di Serie A2, il secondo campionato nazionale. La vendita dei biglietti ai tifosi ospiti è stata vietata anche in questo caso. Ne ha dato comunicazione il Roseto Sharks dopo la nota ricevuta dal Prefetto della Provincia di Teramo. Le due società prendono atto e rispettano le prescrizioni ordinate. Ma hanno comunque tutto il diritto di non essere d’accordo. Hanno il diritto di dire che lo sport, anche oggi, ha perso. Perdono i tifosi di Chieti, che dovranno privarsi di una manifestazione sportiva della propria squadra del cuore, in una delle poche trasferte vicine in questo campionato. Perdono i tifosi rosetani, che nemmeno domenica potranno rivedere il PalaMaggetti pieno, perché l’intero settore ospiti sarà vuoto. Perdono le due società, che dovranno rinunciare ai rispettivi incassi (presumibilmente anche ai rosetani sarà negato il Derby di ritorno). Perdono i giocatori, che non potranno vivere il Derby al massimo delle emozioni. Perde la nostra regione, l’Abruzzo, che dopo il Pescara calcio ha in Roseto e Chieti le due più alte rappresentanti sportive a livello nazionale, visto che in tutta la Penisola si chiederanno come mai, dopo il racconto di Adam Sollazzo applaudito dai rosetani, il Derby è stato vietato ai tifosi ospiti anche questa volta. Roseto e Chieti si sentono ferite, in quanto private della passione dei loro tifosi. La speranza è che dalla prossima stagione possa finalmente tornare tutto alla normalità, perché il basket, a Roseto e Chieti, è vita". Questo il comunicato stampa di Roseto Sharks e Pallacanestro Chieti


LA COMUNICAZIONE DELLA PREFETTURA. Questa mattina, infatti, è giunta la comunicazione ufficiale del Prefetto della provincia di Teramo, che si riporta per intero:

Prot. 43601 Area 1

PREMESSO che domenica 15 novembre 2015 è in programma in Roseto degli Abruzzi (TE), presso l’impianto sportivo “PalaMaggetti” l’incontro di basket “Roseto Sharks – Proger Teate Chieti”, valevole per il Campionato Nazionale Lega 2 Silver;

VISTA la determinazione nr. 41/2015 dell’11 novembre 2015 con la quale l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive propone di valutare la possibilità di adottare apposite misure organizzative per l’incontro di basket “Roseto Sharks – Proger Teate Chieti”, connotato da profili di rischio;

VISTA la nota Nr. 1365/11-Div.Gab./Cat. A/4 in data 13 novembre 2015 con la quale il Questore di Teramo ha motivato la necessità che vengano adottate idonee prescrizioni al fine di evitare qualsiasi turbativa dell’ordine e dela sicurezza pubblica, condividendo la proposta del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive nr. 44/2015 del 12 novembre 2015;

VISTO l’art. 2 del Testo Unico delle leggi di P.S. approvato con R.D. 18-6-1931 n. 773;

ORDINA

che per l’incontro di basket “Roseto Sharks – Proger Teate Chieti” indicato in premessa siano adottate le seguenti prescrizioni:

· divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Chieti;

· incedibilità dei talgiandi acquistati dai tifosi locali, previa esibizione di documento di riconoscimento per verificare la residenza anagrafica dell’acquirente, nelle rivendite preventivamente individuate dalla Società Sportiva Roseto Sharks;

· adeguata comunicazione da parte della Società Sportiva citata, che curerà il rispetto delle relative disposizioni, delle modalità di vendita dei biglietti ai tifosi locali, da attuarsi con comunicati stampa e sul rispettivo web.

La presente ordinanza viene inviata per l’esecuzione al Sig. Questore di Teramo.

Redazione Independent

venerdì 13 novembre 2015, 15:40

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
derby
chieti roseto
roseto chieti
basket
sharks
trasferta
palamaggetti
prefetto teramo
abruzzo
Cerca nel sito