Strappato alla morte grazie al defribillatore

Un 39enne di Pineto si sente male durante il calcetto. Ora è sotto osservazione a Giulianova

Strappato alla morte grazie al defribillatore

PINETO. SI SENTE MALE DURANTE IL CALCETTO. Un uomo di 39 anni., P.R.,  stava giocando una partita di calcetto, ieri pomeriggio, con gli amici quando all'improvviso si è accasciato a terra a causa di un infarto. A strapparlo dalla morte l'immediato soccorso di un'unità del 118 che, una volta giunta sul posto, ha cominciato prima ha praticare il massaggio cardiaco e, poi, visto che il 39enne non rispondeva alle cure, è stato usato il defribillatore. Nel frattempo è arrivata nel centro sportivo un'unità medicalizzata dell'ospedale di Atri che ha somministrato farmaci al paziente stabilizzandolo fino al trasferimento presso il nosocomio di Giulianova. Il 39enne è tenuto sotto osservazione nel reparto di cardiologia.  

Redazione Independent

martedì 14 maggio 2013, 14:36

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pineto
notizie
calcetto
amici
infarto
arresto cardiaco
defribillatore
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!