Decreto Covid: vietati gli spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio

Decreto Covid: vietati gli spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio

Decreto Covid: vietati gli spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio
Divieto di lasciare la propria regione per tutti il periodo delle festività, dal 21 dicembre al 6 gennaio. E' stato approvato dal Consiglio dei ministri il decreto Covid, che tra i suoi effetti ha anche quello di estendere la durata dei Dpcm fino a 50 giorni. L’ultimo decreto del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, infatti, scadrà tra poche ore: il governo ha quindi varato il decreto legge con la cornice normativa del prossimo Dpcm, in vigore da domani, 4 dicembre. Le norme saranno valide per tutto il territorio nazionale sicuramente fino all’Epifania 2021, indipendentemente dal colore della regione. Subito dopo l'approvazione del Consiglio dei Ministri il decreto è stato firmato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Prosegue invece il lavoro sul nuovo Dcpm, che Conte dovrebbe firmare nelle prossime ore e che sarà in vigore dal 4 dicembre. Viene confermato il sistema in tre fasce, con coprifuoco in tutta Italia alle 22 e ristoranti chiusi in zona gialla alle 18. Poi nei venti giorni tra Natale e l'Epifania nessun ammorbidimento, anzi: i blocchi cresceranno, e le misure si faranno ovunque più rigide. E il nuovo decreto legge, di due soli articoli, serve a dare "copertura" proprio alla stretta natalizia.
Costantino Spina

giovedì 03 dicembre 2020, 11:18

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
dpcm
decreto covid
giuseppe conte
sergio mattarella
consiglio dei ministri
Cerca nel sito