Dai, Occupy Library!

Un 28 enne la biblioteca Provinciale: «Cultura ostaggio della politica». Intanto i prestiti libri sono sospesi

Dai, Occupy Library!

LIBRI OSTAGGIO DELLA POLITICA. Un tempo si occupavano le università e le fabbriche per protestare contro le ingiustizie politiche e dei proprietari di grandi gruppi industriali. A Pescara, invece, succede che per il secondo giorno consecutivo un 28enne ha 'occupato' la Biblioteca provinciale per protesta contro la chiusura di un deposito sotterraneo. Intervistato ai microfoni ha dichiarato di «Culturaostaggio delle politica» e «di essere pronto a tornare ancora una volta»

MOTIVI DI SICUREZZA. La vicenda è nota. E' stata disposta la ciusura del deposito per motivi di sicurezza. Nulla di strano solo che, causa ritardi nelle procedure, il problema ha causato la sospensione dei prestiti, oltre che enormi disagi agli studenti che frequentano la struttura. Il direttore della Biblioteca, Fimiani, spiega che il costo dell'intervento che risolverebbe il problema e'stimato in 150mila euro.

Marco Beffe

martedì 09 ottobre 2012, 19:20

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
biblioteca
provinciale
pescara
occupata
giovane
28 anni
studente
ostaggio
libri
fimiani
costo
deposito
notixier
Cerca nel sito