Cuba. Svolta "storica"

Procede la democratizzazione dell'isola caraibica: Raul Castro consente l'espatrio senza chiedere permessi

Cuba. Svolta "storica"

CUBA: SI ESPATRIA SENZA PERMESSI. Rappresenta una svolta storica per l'isola caraibica la legge consente l'espatrio senza permesso: in precedenza occorreva farne richiesta, aspettare mesi per ottenere il visto, fare lunghe file e una lettera di invito da parte di un cittadino straniero. La nuova legge, che arriva dopo 50 anni di divieti e restrizioni, si inserisce nel processo di democratizzazione che il governo di Raul Castro, fratello di Fidel, ha avviato da quando si è inserito al comando del paese, dopo la malattia del fratello.

LE APERTURE DI RAUL CASTRO. Un'altra tappa importante, sulla strada della democratizzazione, si è avuta con la visita che il Papa Benedetto XVI fece a Cuba il 30 marzo 2012. Sono in molti a dubitare che a Cuba esistano molti prigionieri politici, come la propaganda anticastrista dichiara. Molti prigionieri, etichettati come politici, sono in realtà agenti della Cia 
presenti nell'isola per compiere azioni di sabotaggio. E' il parere di Franco Calandri uno dei massimi esponenti dell'Associazione di Amicizia Italia-Cuba.
C.M.

martedì 16 ottobre 2012, 17:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cuba
espatrio
permessi
raul castro
papa benedetto xvi
franco calandri
legge
prigionieri
fidel
Cerca nel sito