Crack Villa Pini: pene ridotte in Corte d'Appello per la famiglia Angelini

Vincenzo Maria Angelini ha avuto 8 anni di reclusione contro i 10 inflitti in primo grado. Pena sospesa per la figlia Chiara

Crack Villa Pini: pene ridotte in Corte d'Appello per la famiglia Angelini

BANCAROTTA VILLA PINI: PENE RIDOTTE IN CORTE D'APPELLO PER LA FAMIGLIA ANGELINI. Ci sono sviluppi giudiziari nella bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale del gruppo Villa Pini di ChietiLa Corte d'Appello di L'Aquila oggi ha rideterminato, diminuendole, le pene inflitte in primo grado a ottobre del 2015 dal Tribunale di Chieti. L'ex patron della sanita' privata abruzzese Vincenzo Maria Angelini ha avuto 8 anni di reclusione contro i 10 inflittigli in primo grado, condannandolo a pagare 2.500 euro di spese di grado in favore della parte civile costituita ovvero Unicredit. La moglie Anna Maria Sollecito ha avuto 4 anni: erano stati 5 anni e 5 mesi quelli Tribunale a Chieti, mentre per quanto riguarda le pene accessorie l'interdizione perpetua e' stata ridotta a cinque anni e l'interdizione legale eliminata. La figlia Chiara ha avuto in appello 2 anni, pena sospesa, e pene accessorie eliminate: in primo grado era stata condannata a 4 anni e 5 mesi di reclusione. Le motivazioni verranno depositate entro il 10 luglio.

Redazione Independent

giovedì 08 giugno 2017, 18:47

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
villa pini
ultime notizie villa pini
famiglia angelini
vincenzo maria angelini
anna maria sollecito
figlia chiara
Cerca nel sito