Corso Vittorio, Mascia si difende

Il sindaco contro il "non fare": «E' evidente che non pedonalizzeremo la via»

Corso Vittorio, Mascia si difende

RISTRUTTURAZIONE CORSO VITTORIO. MASCIA CRITICO. «Sul progetto di riqualificazione di corso Vittorio Emanuele non aspetteremo che i commercianti vengano in Comune, ma saremo noi ad andare in piazza, con tanto di banchetto e gazebo per portare i progetti e le carte a casa dei residenti e dei commercianti. E’ evidente che su quell’intervento, che non è una pedonalizzazione, ma nel caso una riorganizzazione complessiva della viabilità, che vedrà al centro la filovia, c’è da un lato molta disinformazione, dall’altro la strumentalizzazione politica di coloro che da quattro anni si sono iscritti al ‘partito del non-fare’. La nostra maggioranza di governo si è schierata da anni dalla parte di chi vuole costruire per lo sviluppo della città, e non di chi vuole demolire, e siamo consapevoli che, una volta illustrato, il 99 per cento dei cittadini sarà favorevole a quel cantiere che sarà la chiave di volta per il rilancio commerciale, sociale e urbanistico dell’asse viario». Lo hanno detto il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia e l’assessore alla Riqualificazione urbana Berardino Fiorilli in merito all’intervento di riqualificazione di corso Vittorio Emanuele.

Redazione Independent

 

martedì 21 maggio 2013, 19:57

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
corso vittorio
pedonalizzazione
lavori
chiusa
mascia
strada
Cerca nel sito