Coronavirus. Chiusi bar, negozi, ristoranti ma l'industria va avanti

Il premier Conte annuncia i divieti previsti per arginare la pandemia. Salgono a 81 i contagi in Abruzzo

Coronavirus. Chiusi bar, negozi, ristoranti ma l'industria va avanti

ITALIA: LOCKDOWN QUASI TOTALE. Il premier Giuseppe Conte in un appello alla Nazione con tanto di invito all'unita'  nazionale ha annunciato, ieri sera, le misure drastiche per arginare la pandemia da Sars-Cov-19. 

Nel DPCM 11/03/2020 si dispone la chiusura dei bar, ristoranti, attivita'  commerciali. Ma resteranno aperti alimentari, tabaccai, farmacie e negozi con beni di prima necessita'.

COMMERCIO AL DETTAGLIO Ipermercati, Supermercati, Discount di alimentari, Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari; Commercio al dettaglio di prodotti surgelati; Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici; Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2); Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati; Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4); Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico; Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari; Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione; Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici; Farmacie Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica; Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati; Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici; Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia; Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento; Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet; Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione; Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono; Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

SERVIZI ALLA PERSONA. Servizi per la persona Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia; Attivita'  delle lavanderie industriali; Altre lavanderie, tintorie Servizi di pompe funebri e attivita'  connesse

ABRUZZO: I CONTAGI SALGONO A 81. Dai test eseguiti la scorsa notte nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, sono emersi 7 nuovi casi positivi al Covid 19.

Si tratta di un 66enne di Vasto, un 64enne di Civitella Casanova, una donna di 43 anni di Citta' Sant' Angelo, un 65enne di Nocciano, un 56enne di Montesilvano e due uomini di Pescara, uno di 55 e un altro di 80 anni.

Con gli ultimi casi, sale a 81 il numero dei positivi al virus in Abruzzo.

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

Redazione Independent

martedì 10 marzo 2020, 22:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
coronavirus
abruzzo
casi
contagi
morto
notizie
Cerca nel sito