Contributi Por Abruzzo. Riaperti termini per misure a sostegno PMI

Possono beneficiare imprese attive nei settori pesca, industria, siderurgia, agricoltura e allevamento. Le spese ammesse al finanziamento e la domanda

Contributi Por Abruzzo. Riaperti termini per misure a sostegno PMI

Sul bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di accesso ai contributi previsti dal P.O.R. Abruzzo 2007-2013 - F.E.S.R. Misura 1.2.1 intitolato "Sostegno a programmi di investimento delle PMI per progetti di innovazione tecnologica, di processo e della organizzazione dei servizi" da parte delle imprese aventi sede legale e operativa nella Provincia di Chieti.

Possono beneficiare le PMI e le società consortili, iscritte ed attive nel Registro delle Imprese, con esclusione di quelle operanti nei settori pesca & acquacoltura, costruzione navale, industria carboniera, siderurgia, fibre sintetiche e le attività connesse alla produzione primaria (agricoltura e allevamento).

Il bando è finalizzato al sostenimento di progetti d’innovazione tecnologica, di processo e organizzativa orientati prevalentemente alla valorizzazione delle produzioni del territorio ed a supporto del sistema delle attività turistiche.

L’Avviso finanzia progetti organici di investimento (ristrutturazione, razionalizzazione, ammodernamento di un impianto o di un processo produttivo), finalizzati ad introdurre rilevanti innovazioni nel processo produttivo.

Le tipologie di intervento agevolabili sono di seguito indicate:

• Innovazioni di processo o di prodotto (cambiamenti significativi di tecniche, attrezzature e/o software tendenti a diminuire il costo unitario di produzione o distribuzione). Gli interventi non devono configurarsi come attività di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale.

• Innovazioni organizzative (sviluppo e la realizzazione di tecniche derivanti da strumenti ICT)

• Innovazioni di marketing (la nuova strategia di marketing può essere sviluppata anche per i prodotti già esistenti. Sono escluse le spese di pubblicità.

Sono ammissibili le spese sostenute e pagate esclusivamente a mezzo bonifico a decorrere dal 29.10.2011 e sino al 30.04.2015.

Sono ammesse le spese finalizzate a:

• acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, software e hardware, con esclusione di beni usati (spese non superiori al 20% delle spese ammissibili);

• servizi di consulenza ed equipollenti, servizi di consulenza gestionale, assistenza tecnologica, servizi di trasferimento di tecnologie, consulenza in materia di acquisizione, protezione e commercializzazione dei diritti di proprietà intellettuale e di accordi di licenza, consulenza sul rispetto delle norme (spese non superiori al 20% delle spese ammissibili);

• acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di know-how (spese non superiori al 20% delle spese ammissibili);

• spesa relativa alla perizia tecnica nella misura massima del 3% del costo totale ammissibile del progetto (spesa non superiore a complessivi euro 3.000,00)

La spesa minima ammissibile è pari a complessivi euro 20.000 (IVA esclusa)ed il contributo massimo richiesto non può essere superiore al 50% fino ad un massimo di euro 50.000.

Le domande per accedere ai benefici previsti per le spese relative alle predette linee di intervento devono essere compilate, in conformità al modello all’uopo predisposto, e pervenire entro e non oltre la data dell’ 11 marzo 2015 “Provincia di Chieti, Settore 3”, esclusivamente mediante raccomandata con avviso di ricevimento in busta chiusa e sigillata o pec con firma digitale 

Per info: Studio Marzovilla mario.marzovilla@libero.it

Redazione Independent

venerdì 06 febbraio 2015, 10:13

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
port abruzzo
termini
riapertura
domanda
settori
spese
scadenza
Cerca nel sito