Coniugi fiorentini in trasferta si spacciavano per impiegati di banca

Chiedevano di verificare i numeri seriali di alcune banconote. Dopo aver ricevuto dalla vittima biglietti per un importo pari a 650 euro, fuggivano

Coniugi fiorentini in trasferta si spacciavano per impiegati di banca

LADRI FIORENTINI IN TRASFERTA. I Carabinieri hanno denunciato nell'aquilano due coniugi fiorentini che in concorso tra loro, dopo aver contattato una persona anziana del posto, si spacciavano per impiegati di banca e chiedevano di verificare i numeri seriali di alcune banconote in suo possesso.

LA TRUFFA. Dopo aver ricevuto dalla vittima banconote per un importo pari a 650 euro, con artifizi e raggiri se ne impossessavano allontanandosi repentinamente a bordo dell'auto a loro in uso. Le indagini poste in essere dai militari dell'Arma hanno permesso di rintracciare il numero di targa del veicolo e di raccogliere importanti elementi probatori a carico dei due, riconosciuti dalla vittima senza ombra di dubbio in sede di individuazione fotografica.

Redazione IN

mercoledì 01 ottobre 2014, 14:08

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
truffe
raggiri
laquila
cronaca
denunce
carabinieri
Cerca nel sito